L'ultimo saluto a Sabatino: "Vivrai nei nostri ricordi"

Gremita la chiesa di Sant'Anna. All'esterno striscioni e palloncini bianchi

Riprese e montaggio: Orlando Matarazzo

Forino.  

“Ciao Sabatino, i tuoi ricordi vivranno con noi in eterno”.

Era gremita, con tanta gente assiepata anche fuori, la chiesa di sant'Anna alla frazione Celzi di Forino per l'ultimo saluto a Sabatino Armieri, il ragazzino di 16 anni morto venerdi sera in un incidente con la moto lungo la Polivalente di Forino.

La piccola comunità alle porte di Avellino si è stretta attorno alla famiglia, mamma Anna, distrutta, papà Raffaele e le sorelle. Un dolore immenso, lo strazio e l'incredulità che pervadeva la chiesa era palpabile.

All'esterno tanti striscioni portati dagli amici e palloncini bianchi lasciati volare in cielo. C'erano tutti i suoi amici: quelli di Forino ma anche di contrada e i compagni dell'istituto Amatucci di Avellino hanno accompagnato il feretro fin sotto il monte Faliesi dove si è sciolto, tra le lacrime, il corteo funebre.

“Una perdita che ha gettato nel totale sconforto la nostra comunità. L'allegria, la goliardia, la generosità d'animo e l'educazione di Sabatino resteranno, però, impresse nella memoria di tutti noi per sempre. Così il Sindaco di Forino, Antonio Olivieri, e l'intera Amministrazione Comunale”. 

L'incidente mortale è avvenuto nella serata di venerdì in via Scheta. Coinvolti nel sinistro un’autovettura e la moto guidata da Sabatino per il quale immediatamente si è capito che non c'era nulla da fare. Sabatino era conosciuto da tutti nella piccola comunità forinese.

Un ragazzo solare, sempre disponibile e pronto ad aiutare tutti.