"Chiude con successo la mostra sul Natale ad Avellino"

"Nel segno dell'arte"

chiude con successo la mostra sul natale ad avellino

Quest’appuntamento rappresenta un’occasione per ritrovare il senso del Natale universalmente legato alla solidarieta’, alla rinascita, alla gioia, all’attaccamento alla vita, all’integrazione e all’accoglienza.

Avellino.  

 

Riscontro positivo per la mostra "Natale ad arte" promossa dall’associazione culturale Nel segno dell’arte e curata dall’artista Generoso Vella.

La due giorni dedicata al Natale e all’arte contemporanea ha ottenuto il consenso e il gradimento di appassionati d’arte e visitatori che nei giorni 22 e 23 dicembre hanno aderito in tanti alla bella iniziativa che ha ospitato artisti figurativi , dal salernitano, dal napoletano e dall’Irpinia, ma anche giovani professionisti della musica e dello spettacolo.

A presenziare all’inaugurazione anche l’assessore alla Cultura e alle politiche giovanili, Bruno Gambardella, che ha particolarmente apprezzato l’iniziativa ed elogiato l’organizzatore Vella esaltando la qualità della manifestazione e il valore delle opere selezionate ed esposte.

Questi gli artisti invitati a partecipare: Gaetano Arciuolo, Pellegrino Capobianco, Raffaele Capone, Antonio Centrella, Gabriella Chiaradonna, Diletta Fontanarosa, Vincenzo Liguori, Patrizia Luciano, Antonio Manganiello, Katia Mercurio, Romolo Piantino, Assunta Picariello, Francesco Roselli, Michela Strollo e Generoso Vella.

Particolarmente emozionanti sono stati i momenti musicali con Roberto Lombardi e le sue emozione musicali al piano, “ Veglia” e “Ti chiedero’ se credi a chi non vede” , composte per l’occasione, ma anche le melodie classiche natalizie “ Tu scendi dalle stelle “ e “ Jingle Bells” riproposte e suonate con l’organetto da Daniela Vigliotta accompagnata da Alfredo Vella al piano.

Queste le parole del curatore Vella durante l’intervento di presentazione della mostra :”Attraverso la propria opera, ciascun artista è riuscito a far conoscere se stesso, la propria tecnica e le proprie intime emozioni. Se il Natale è fondato sulla rivelazione del figlio di Dio, l’arte è la rivelazione della bellezza della natura e dell’animo umano.

Quest’appuntamento rappresenta un’occasione per ritrovare il senso del Natale universalmente legato alla solidarieta’, alla rinascita, alla gioia, all’attaccamento alla vita, all’integrazione e all’accoglienza.

In coerenza con il significato di questa importante festa, la mostra è nata per ragionare su un cambiamento interiore e di rigenerazione della coscienza con l’obiettivo di sensibilizzare al confronto intergenerazionale, alla valorizzazione dell’arte e di nuovi talenti comunicando un messaggio di fiducia nel nostro tempo e nei giovani.

Questo gruppo di artisti uniti rappresenta un focolaio di speranza per la rinascita di Avellino, alimentato dalla volonta' di puntare su memoria e concretezza con l’obiettivo di promuovere una solidarietà permanente e auspicare un futuro di lavoro e vivibilita’ per tutti e soprattutto per i giovani. Un augurio per il Natale da condividere tutto l’anno ” ha concluso l’organizzatore.

Ottimo riscontro anche il laboratorio artistico, a cura di Lina Vella, che ha visto all’opera bambini e genitori impegnati nella produzione di una ghirlanda di Natale con materiali di riciclo e feltro. Un’esperienza divertente, tra carta, cartoni e colori per promuovere il senso estetico e la manualità.

Redazione Av