Il cimitero nuovo non apre: cittadini pronti a barricarsi davanti ai cancelli

Da un lato la chiusura di pediatria e punto nascita, dall’altro l’accesso negato al camposanto

il cimitero nuovo non apre cittadini pronti a barricarsi davanti ai cancelli

Nuovo cimitero inaccessibile ad Ariano Irpino. Esplode la protesta davanti al camposanto dove decine di persone, pronte a barricarsi, chiedono l’apertura dei cancelli per far visita ai propri cari.

Ariano Irpino.  

Un dramma nel dramma ad Ariano Irpino. Da un lato la chiusura di pediatria e punto nascita, dall’altro l’accesso negato nel nuovo cimitero i cui lavori sono terminati da tempo.

L’esasperazione della gente è altissima. Un gruppo di cittadini si è recato davanti all'ingresso del camposanto, per manifestare il malcontento, dovuto ai ritardi di carattere tecnico da parte del Comune.

Lacrime e indignazione da parte della gente: "Non bastava il dolore e la solitudine che ha avvolto la morte dei nostri cari, a causa dell'emergenza Covid. E' triste non poter accendere un cero o deporre un fiore sulle loro tombe. I lavori sono terminati da tempo ma non ci è consentito di entrare, neppure una volta, due, alla settimana. E' qualcosa di assurdo. Non sappiamo davvero quando questa situazione potrà sbloccarsi.

Ma un dato è certo, se non ci verrà data una risposta in tempi rapidi da parte del Comune, la prossima settimana ci barricheremo davanti ai cancelli. Ora basta, non ne possiamo davvero più."

Presente insieme ad una decina di cittadini, il consigliere comunale Marco La Carità che ha annuniato di presentare una interpellanza al sindaco Enrico Franza e agli uffici preposti su questa annosa problematica.