A Montefalcione il progetto "Una idea tra le mani"

L'iniziativa di Cittadinanzattiva

a montefalcione il progetto una idea tra le mani
Montefalcione.  

La rete di Cittadinanzattiva Montefalcione- Avellino Bassa Irpinia di Promozione Sociale nell’ambito della propria specifica azione di   promozione del territorio e della sua tradizione ha ideato  il progetto “ Una idea tra le mani” con   l’obiettivo di presentare ,  sostenere e promuovere la cultura e la   bellezza  del  saper fare del nostro patrimonio provinciale attraverso la   riscoperta dei talenti, del metodo , della passione e del gusto della nostra tradizione artigianale .  I mestieri sono stati selezionati per il loro prestigio, per il patrimonio storico e immateriale che rappresentano, per la rilevanza sul territorio, per lo sguardo che sanno gettare sulla contemporaneità, per la capacità far nascere gesti ed idee sempre attuali e trasmettere il saper fare artigianale. Come scrive Cesare De Michelis nel peritesto del libro Le regole del talento: “Tornare all’artigianato, alle sue professioni, dopo la sua cancellazione nella modernità, non può essere semplicemente la restaurazione di un mondo scomparso, ha un senso ben diverso e più ricco, nel segno opposto dell’innovazione, della ricerca, del rinnovamento della tradizione nel tempo della discontinuità, senza in ogni caso prescindere dall’esistenza della macchina e dei suoi prodotti di serie”.

Il progetto propone l’avvicinamento alle arti e ai mestieri il ricamo, il tombolo, il chiacchierino, il cucito e il restauro, attraverso l’osservazione guidata, la partecipazione a laboratori creativi che consentono   di fare esperienza concreta ed   essere protagonisti attivi  e la riscoperta di alcune  attività  tipiche dei nostri territori   . In questo modo intendiamo contribuire alla diffusione sul nostro territorio dei valori legati all’immenso patrimonio culturale   e storico espresso dall’artigianato anche attraverso attività che presentano gli antichi saperi in una ottica di rivitalizzazione economica sociale ed ambientale perché lette in chiave innovativa. Il progetto, rivolto alla cittadinanza, sarà realizzato presso il Circolo della Stampa di Avellino il 1 e 2 giugno 2016 attraverso una mostra espositiva lavori artigianali e laboratori creativi: tombolo, ricamo, chiacchierino, cucito e restauro guidati da esperti ricamatrici e da esperti restauratori.

Il progetto è realizzato dal gruppo Promozione Sociale Cittadinanzattiva- Avellino Bassa Irpinia con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti di Avellino. Le attività inizieranno il giorno 1 giugno, alle ore 10.00, con una contestuale mostra fotografica e presentazione del testo “L’eredità delle principesse – Storia e storie del pizzillo montefuscano” di Emilia Dente. I laboratori sono aperti a tutti visitatori e saranno guidati da esperti. 

Redazione