Sviluppo. Arriva De Luca per siglare il Patto sulle Zes

Sirignano: insieme per il rilancio delle aree interne

sviluppo arriva de luca per siglare il patto sulle zes

Non solo le aree Asi di Pianodardine, Ufita e Calaggio anche i Pip di 40 comuni rientreranno nei benefici delle zone economiche speciali. De Luca il 5 settembre a Venticano per la ratifica.

Avellino.  

Convivenza e sinergia per lo sviluppo nelle aree interne. Il Governatore Enzo De Luca arriverà giovedì 5 settembre a Venticano, per la firma al protocollo di intesa con Asi e 40 comuni, che siglerà un vero e proprio patto per industria e lavoro grazie alle Zes, le zone economiche speciali che in provincia di Avellino allargheranno e rilanceranno il perimetro dei tre Pip, Calaggio, Valle Ufita e Pianodardine. 700 ettari di territorio su cui poter lanciare imprese e start up. “Un’occasione da non perdere - spiega il presidente Asi Vincenzo Sirignano che illustra il programma di azione -. In arrivo ci sono 300 milioni di euro per il mezzogiorno. Serve sinergia e cooperazione per attuare misure virtuose che potranno dare sviluppo e lavoro. Si allarga il perimetro dei Pip. In tutto ci sono 40 comuni”. E sulla polemica di alcuni comuni fuori dalle Zes il presidente Siringano precisa: non abbiamo definito noi le Zone Economiche Speciali, la mappa è chiara”.

In arrivo i fondi per un patto per il lavoro in Irpinia, che diventa modello volano per le altre quattro province. “Lo ha detto la Regione che plaude al nostro modello - spiega Sirignano -“. Soddisfatto il sindaco di Venticano Luigi De Nisco che spiega come l’obiettivo sia creare indotto per creare lavoro per i giovani.

Ma non ci dovranno alimentare inutili campanilismi. La misura è chiara, la strada anche. Non servono inutili protagonismi ma una azione concertata e sinergica”.