Risultato De Matteis, soddisfazione di Fai e Uila

Sottoscritto il contratto di secondo livello con l'azienda di valle ufita

risultato de matteis soddisfazione di fai e uila

"Una boccata di ossigeno per i nostri territori, affranti dalle continue emigrazioni dei nostri giovani"

Flumeri.  

"Dopo un lungo e tortuoso cammino, iniziato il 12 novembre 2018  con l’invio della piattaforma unitaria  Fai-Flai-Uila  il giorno 15 ottobre 2019 presso Confindustria Avellino è stato sottoscritto dalle segreterie di Fai e Uila  unitamente alla Rsu  il contratto di secondo livello con l’azienda De Matteis Agroalimentare spa di Flumeri. 

Così in una nota Fernando Vecchione Fai-Cisl Irpiniasannio e Antonio De Lillo Uila-Uil Avellino-Benevento.   

Un contratto innovativo, con diversi punti qualificanti che proietterà l’azienda "Irpina doc" sempre di più verso una internazionalizzazione che gli consentirà di aumentare le quote di mercato mondiali della pasta secca, che già oggi è importante.

Importante è il piano di investimenti per implementare la capacità produttiva e tecnologica, per il solo anno 2019 ha visto l’impiego di un ingente investimento pari a 15 milioni di euro, che ha già prodotto la stabilizzazione di circa 10 unità e circa 40 nuove assunzioni con possibilità di ulteriori nuovi ingressi e quindi sicurezza per il futuro per i circa 260  lavoratori e lavoratrici con rispettive famiglie .

Una boccata di ossigeno per i nostri territori, affranti dalle continue emigrazioni dei nostri giovani.

 Aver definito l’organizzazione aziendale una comunità, con al centro le persone con le quali condividere le decisioni, obiettivi chiari,  partecipazione attiva ai processi innovativi ed un monitoraggio continuo di quanto concordato, sicuramente eleverà il livello della qualità della vita all’interno dello stabilimento, con ritorni positivi sulla qualità e quantità del prodotto.

Tra i punti qualificanti dell’accordo, sicuramente c’è il premio di risultato, che nei quattro anni potrebbe  raggiungere l’importante somma di 6.800,00 euro con i relativi benifici di cui all’articolo 1 c.182 legge  208/2015.

Così come  l’obiettivo "Infortuni zero" sul tema sicurezza, la conferma della certificazione SA8000 , programmi formativi utili a creare cultura della sicurezza e la ricerca continua di soluzioni finalizzate al miglioramento dell’ambiente di lavoro anche micro-climatico fanno di quest’accordo una sfida importante

Particolare attenzione anche sul versante sociale, prevedendo la costituzione della Banca ore solidale per quei lavoratori che si dovessero trovare in particolari situazioni di salute, cosi come innalzati a 5 i giorni di permesso retribuito in caso di decesso o documentata grave infermità  di un congiunto entro il 2° grado .

Fai e Uila, si ritengono soddisfatti del risultato raggiunto frutto di un lavoro lungo, paziente e sana mediazione fra due legittimi interessi." Fin qui la nota.