Legittima difesa, raccolta firme in Irpinia

Movimento Nazionale per la Sovranità: raccolte in tanti comuni

legittima difesa raccolta firme in irpinia
Manocalzati.  


Intensa giornata politica oggi per il Movimento Nazionale per la Sovranità. Questa mattina sono state raccolte, in piazza, le firme per la proposta di legge di iniziativa popolare sulla legittima difesa, nei comuni di Castelfranci e di Manocalzati, in collaborazione con l'associazione Primavera Irpinia che ha sposato l'iniziativa.
Contemporaneamente a Baiano è stata pubblicamente presentata la lista "Baiano in Cammino", guidata dalla candidatura a sindaco del dottor Carlo Mascheri e sostenuta dalla locale sezione del Movimento Nazionale per la Sovranità attraverso la candidatura del dirigente Giovanni Candela e di altri iscritti. Nel pomeriggio, infine, si è tenuta invece una riunione dei dirigenti della Bassa Irpinia per elaborare una serie di contributi da consegnare al Coordinamento Regionale del Partito convocato per domani a Napoli.
In primis il MNS ribadisce la propria contrarietà al paventato Biodigestore di Chianche. A tal riguardo il dottor Carlo Mascheri ha espresso un plauso alla candidatura a sindaco, nel piccolo centro, di Sabino Morano con una lista che ha il merito di accendere i riflettori su questo tema così significativo.
Desta particolare preoccupazione, per il MNS, la situazione delle scuole della Provincia di Avellino, dopo le dichiarazioni del Presidente della Provincia Gambacorta che ha denunciato la esiguità di risorse dovute al pasticcio delle riforme volute dal Governo sul riordino degli Enti Locali.
In ultimo il Movimento Nazionale per la Sovranità ringrazia il consigliere comunale di Summonte, Carmine Cristiano, che ha promosso per domenica 28, un importante assise, coinvolgendo numerose amministrazioni comunali, sulla proposta di legge in materia di legittima difesa, redatta e proposta dall'avv. Ettore de Conciliis, segretario regionale vicario e dirigente nazionale del MNS