Provincia, voto annullato. Buonopane blinda il palazzo: Non sono uno sprovveduto

Il presidente decaduto rompe il silenzio. La conferenza stampa

Avellino.  

Provincia di Avellino, Rizieri Buonopane rompe il silenzio e convoca la stampa ad horas. Il presidente è decaduto per esito della sentenza del tar su ricorso di D'Agostino. Sarà il vice presidente Costantino Giordano, nominato il 26 aprile, a portare avanti l'amministrazione in attesa che si esprima ora il Consiglio di Stato.

Il sindaco di Montella ha puntualizzato alcuni aspetti della vicenda, partendo dal comunicato diramato venerdi scorso, e ha annunciato a sorpresa il nome del reggente, il sindaco del Pd Costantino Giordano. 

“Non avrò particolare esperienza amministrativa, ma non sono uno sprovveduto. Ho nominato in data 26 aprile con decreto presidenziale numero 20 il vicepresidente della Provincia, ed è Costantino Giordano, sindaco di Monteforte. Da domani sarà in provincia per garantire continuità amministrativa all’Ente. Attendo fiducioso l’esito della sospensiva, al mio posto ci sarà una persona capace, autorevole, una persona per bene , il più votato della lista del Pd. Saprà fare bene e meglio di me».

La nomina lampo di Giordano vicepresidente apre di fatto anche un nuovo caso politico all'interno della coalizione che ha sostenuto Buonopane alla provincia. La vicepresidenza infatti sarebbe dovuta andare a un amministratore vicino al consigliere regionale Livio Petitto.

Ma su questo Buonopane, a margine della conferenza stampa è stato chiaro: “Io amministro la Provincia. A me sta la responsabilità delle scelte. E' chiaro che mi interessa la vita del partito, ma io ho ritenuto che questa fosse la scelta migliore soprattutto in questa fase”.