Prima Categoria, Girone E: sfida salvezza a Sirignano

La squadra di Vasta ospita l'Abellinum al "Sant'Apostolo" domani alle 15

prima categoria girone e sfida salvezza a sirignano
Sirignano.  

Nel girone E del campionato di Prima Categoria si recupera domani alle ore 15.00 la gara tra Sirignano- Abellinum, non disputata due settimane fa a causa delle avverse condizioni del tempo, valevole per il recupero della ventunesima giornata. Entrambe le squadre non occupano una posizione tranquilla in classifica. Il Sirignano occupa il quart’ultimo posto con quattordici punti, frutto di quattro vittorie, dodici pareggi e tredici sconfitte. L’Abellinum ha invece due punti in meno, ovvero dodici raccolti con tre vittorie, tre pareggi e ben tredici sconfitte. Tra le due squadre appare più in forma il Sirignano che nelle ultime tre gare disputate ha raccolto sei punti grazie alle vittoria conquistata al “Sant’Apostolo” contro Polisportiva Lioni (2-0) e al colpaccio in trasferta contro il Prata Principata Ultra (3-0) una diretta concorrente per la salvezza. E’ proprio nell’ultimo turno che la squadra blucerchiata, ha dato impressione di poter lottare ancora per la salvezza diretta che alla fine del girone d’andata sembrava un traguardo non più alla portata. Il merito di questa ripresa che ha avuto la squadra di mister Vasta, messo in discussione più volte, va alla squadra che ha saputo fare cerchio intorno al tecnico. Grazie a questo spirito sono state ottenute due preziose vittorie intervallate da una sconfitta di misura con molti gol (4-3) con  il Teora, dove i mandamentali persero nei minuti di recupero per mezzo del gol dell’attaccante Roma una gara che avrebbero meritato di pareggiare per il gioco espresso nell’arco della gara.

Non se la passa meglio l’Abellinum. La squadra del duo Ferrara-Festa, subentrato da un mese e mezzo all’esonerato Fusco nel corso della stagione, stenta ad ottenere risultati positivi. Il sodalizio atripaldese ha infatti conquistato un solo punto, in casa contro il Teora, nelle ultime sette gare in cui ha rimediato sei sconfitte. C’è da dire che gli avversari incontrati sono tutte squadre che navigano ai piani alti della classifica ma questo non deve rappresentare un alibi per una squadra che deve salvarsi. Rispetto al Sirignano, l’Abellinum ha il vantaggio di non aver giocato nello scorso week end in quanto godeva del turno di riposo e quindi arriva alla gara di oggi con una maggiore freschezza atletica che deve sfruttare. La vittoria all’Abellinum manca però dallo scorso 18 gennaio quando gli atripaldesi si imposero di misura vincendo uno a zero in trasferta a Castelfranci grazie a una rete di Tullino nei minuti finali. Solo ripetendo quella prestazione l’Abellinum può avere la consapevolezza di poter vincere questo importante scontro diretto per risalire ulteriormente la classifica e per migliorare il piazzamento in caso di play out. Un pareggio non servirebbe a nessuno mentre la vittoria di una delle squadre darebbe un importante iniezione di fiducia per il prosieguo del campionato a meno otto giornate dal termine.

 

Raffaele Buonavita