Questo non è amore. Camper Polizia contro violenza sulle donne

La presentazione del progetto della Questura contro le violenze di genere. Ecco le tappe

questo non e amore camper polizia contro violenza sulle donne
Benevento.  

Una postazione mobile della Polizia di stato nelle piazze, per le donne. Per fare in modo che le eventuali vittime di violenze fisiche e psicologiche si avvicinino agli agenti, sia solo per un primo contatto, per conoscere gli interlocutori, o meglio le interlocutrici in divisa a cui rivolgersi, magari per uno sfogo, forse per denunciare gli abusi subiti.

Questa la finalità dell'iniziativa della polizia di stato di Benevento che da oggi ha messo in campo il camper rosa.

«Questo non è amore» è lo slogan dell'iniziativa partita oggi da piazza Castello e presentata in mattinata dal questore Giuseppe Bellassai. Cinque le tappe che interesseranno le piazze dei comuni di Benevento e Telese Terme.

“Siamo impegnati dallo scorso anno con attività di prevenzione e informazione di fenomeni come il bullismo, che da quest'anno sarà affiancato da questa iniziativa contro la violenza sulle donne”, ha spiegato il questore Bellassai che ha aggiunto: “Fondamentale è informare le donne sulla possibilità che hanno di difendersi dalle violenze. Questo progetto – annuncia il dottore Bellassai - si concluderà il 13 e 14 dicembre con una serie di iniziative che prevedono la partecipazione dell'Università del Sannio e della Regione al fianco della Polizia di stato”.

Poi un messaggio alle donne: “Fidatevi della Polizia, avvicinatevi al camper per qualsiasi domanda”.

La Polizia di Stato mette in campo una strategia di contrasto verso uno dei fenomeni più allarmanti per la società: la violenza sulle donne con lo scopo di svolgere un’attività di prevenzione sul campo e di difesa delle vittime di violenza. Il Camper rappresenterà idealmente un centro di aggregazione sui temi della sicurezza, svolgendo un'opera di sensibilizzazione sulla violenza di genere.

Il camper sarà anche un'aula didattica multimediale itinerante nella quale verranno proiettati filmati con scopo informativo e didattico. Saranno distribuiti anche volantini con numeri utili da chiamare in caso di bisogno. A bordo saranno presenti, oltre ad un funzionario e ad un medico della Questura di Benevento, anche psicologi dell’Associazione Antiviolenza “Pro.Ce.Do” nonché operatori specializzati della Squadra Mobile e della Divisione Anticrimine che veicoleranno informazioni e cercheranno possibili contatti con le potenziali vittime, offrendo loro il necessario supporto psicologico e consulenze di carattere giuridico.

Prossima tappa del camper sarà il 9 novembre in piazza San Modesto al rione Libertà, il 16 novembre al Viale Minieri di Telese Terme, il 23 novembre a piazza Colonna a Benevento e il 13 dicembre a piazza Risorgimento.