Sul bus senza biglietto, minaccia e picchia l'autista

Solidarietà da parte di Mastella: "Contrasteremo atteggiamenti incivili, da chiunque vengano"

sul bus senza biglietto minaccia e picchia l autista
Benevento.  

Prima gli insulti e le minacce, poi un colpo alla testa. La vittima è un autista di uno dei bus cittadini di Benevento, in servizio questa mattina sulla linea 5 che va dalla stazione di Piazza Colonna all'Epitaffio, lungo l'Appia. L'uomo, come raccontano anche i sindacati, sarebbe stato prima minacciato e poi colpito da un passeggero, per motivi ancora da chiarire.
Immediatamente sono state contattate le forze dell'ordine e l'ambulanza, che dopo le prime cure, come spiegano i sindacati, ha trasportato l'uomo in ospedale, dov'è stato ricoverato con una profonda ferita alla testa.
L'episodio ha spinto i sindacati a fare un appello: “Chiediamo l'intervento immediato del sindaco e dell'assessore alla Mobilità, rivolto alla tutela degli operatori che quotidianamente sono costretti a subire ingiurie, minacce e angherie di alcuni passeggeri che non hanno atteggiamenti civili e utilizzano i mezzi di trasporto come qualcosa da sfruttare e poi buttare”.
Secondo i sindacati, poi, ci sarebbe qualche problema con i cittadini extracomunitari: “Salgono a bordo privi di qualsiasi titolo di viaggio, e autisti e operatori di controllo hanno difficoltà ed espletare il proprio dovere”.
Infine la solidarietà all'autista aggredito.
Sul caso poi è intervenuto anche il sindaco Mastella: ““Nell’esprimere solidarietà e vicinanza all’autista e nel condannare chi compie azioni di questo genere, extracomunitario o meno che sia, desidero ribadire la nostra risolutezza nel difendere il personale dell’azienda di trasporto cittadino. In ogni caso, è bene sottolineare che un conto è l’accoglienza e altra cosa, invece, è mettere in atto atteggiamenti che mal si conciliano con la convivenza civile. Atteggiamenti, quest’ultimi, che contrasteremo sempre con fermezza”.