"Legalità e rispetto delle regole", il convegno a Calvi | FOTO

Il bilancio del convegno e la partita tra Nazionale Attori e Rappresentativa Italiana Magistrati

legalita e rispetto delle regole il convegno a calvi foto
Calvi.  

Grande successo per la giornata organizzata dal Comune di Calvi per la legalità. Il primo evento si è svolto presso il Plesso Scolastico di Calvi. Si è trattato del convegno dal titolo “Legalità e rispetto delle regole”, alla presenza dei ragazzi delle scuole secondarie di primo grado.

Dopo la presentazione dei relatori, il moderatore Achille Mottola ha ceduto la parola alla dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo I.C. Giancarlo Siani, Anna Bosco che ha evidenziato l’importanza dell’incontro a tal punto di prevedere l’apertura inusuale del Plesso Scolastico di Sabato.

A seguire l'intervento del sindaco di Calvi, Armando Rocco, che ha ribadito l’importanza dell’incontro, evidenziando come ideologicamente alla parola legalità viene associato il termine libertà, come espressione di un libero voto o di un libero confronto tra associazioni di persone.
Il Sindaco ha evidenziato "che per vivere nella legalità è necessario che tutti i cittadini siano educati a rispettare le regole e a convivere rispettando se stessi e gli altri. Pertanto - ha rimarcato Rocco -, è indispensabile iniziare dai più giovani e, quindi, dalla scuola intesa come il luogo in cui per la prima volta ci si confronta con gli altri, dove bisogna rispettare alcune norme ed avere una precisa condotta. Il Sindaco ha poi concluso invitando i ragazzi presenti a vivere come missionari della legalità, vivendo, quindi, non solo nella legalità ma anche per la legalità".
Il presidente dell’Associazione Libera Michele Martino si è rivolto ai giovani presenti puntando l'attenzione "sull’importanza del rispetto delle regole e di come sia importante una sinergia tra le varie Istituzioni per la lotta all’illegalità".
Toccante è stata poi la testimonianza di Antonio Iermano, figlio di Aldo Iermano, amico e collaboratore di Raffaele Delcogliano, entrambi uccisi dalle Brigate Rosse il 27 aprile 1982. Ha raccontato le ultime ore di vita di suo padre e “di quella triste telefonata da cui apprese della tragedia”. Successivamente ha preso la parola, in rappresentanza della Nazionale Attori, il cantautore e attore Tony Santagata, che si è soffermato sulla partita per la legalità e di vivere con gioia e amore, accennando durante il suo intervento alcune strofe di sue famose canzoni. Successivamente è intervenuto Michele Scognamiglio, Dirigente del Ministero dell’Interno, il quale ha raccontato la lotta all’illegalità durante la collaborazione con diverse procure e di come la velocità nel compiere gli atti sia spesso sinonimo di illegalità.
A concludere gli interventi è stato Giovanni Conzo, procuratore aggiunto di Benevento il quale, con piglio didatticamente coinvolgente ha tenuto impegnati gli studenti nel campus scolastico di Calvi. Il rispetto delle regole che parte dal diritto di uguaglianza sancito dall’art. 3 della Costituzione Italiana, il quale al primo comma dispone: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Una conversazione tanto intensa ed interessante da stimolare alcune originali ed estemporanee domande da parte degli studenti presenti all’incontro. L’intervento del procuratore Conso è stato molto apprezzato da tutti i presenti e ha dato nuove idee per combattere insieme l’illegalità.

Il tanto atteso incontro tra la Nazionale Italiana Attori e la Rappresentativa Italiana Magistrati si è concluso con la sorprendente oltre che schiacciante vittoria di questi ultimi. all'evento sportivo hanno preso parte del gli "Attori": Angelo Costabile, Franco Oppini, Valentino Campitelli, Domenico Fortunato, Luca Capuano, Francesco Giuffrida, Francesco Cicchella, Roberto Olivieri, Vincenzo Messina, Antonio Palmese, Tony Santagata, allenatori Ninetto Davoli – Olivio Lozzi. 
In campo per la Rappresentativa Magistrati: Fabrizio Basei, Raffaele Esposito, Ernesto Caggiano, Rocco Alfano, Raffaele Morelli, Corrado De Luca, Eugenio Labella, Giuseppe Riccardi, Alessandro Cananzi, Allenatore Cesare Sirignano.

MARCATORI: 25’ Canansi (RNM), 26’ Labella (RNM), 35’ Caggiano (RNM), 39’ Alfano (RNM), 45’ De Luca (RNM), 47’ Riccardi (RNM), 49’ Cicchella (NIA), 51’ Giuffrida (NIA), 53’ Canansi (RNM), 55’ Morelli (RNM), 59’ Santagata (NIA).