Ponte San Nicola. Pasquariello: messa in sicurezza o si chiude

Il Comune attende il finanziamento. L'assessore: documentazione già a Roma, agire entro 18 mesi

ponte san nicola pasquariello messa in sicurezza o si chiude
Benevento.  

“Abbiamo colto al volo l'apertura del Ministro De Micheli e abbiamo già inviato a Roma tutta la documentazione necessaria per poter ottenere il finanziamento che ci consentirà di eseguire i lavori necessari per la messa in sicurezza del ponte Morandi e di riaprirlo al traffico totale, perché per la nostra città è un collegamento essenziale”.
L'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Benevento, Mario Pasquariello commenta così l'occasione che potrebbe assicurare la manutenzione dell'importante infrastruttura beneventana.

«Dovremmo avere delle risorse, formalizzateci una richiesta e, credo, non ci saranno problemi». Così Paola De Micheli, Ministro delle Infrastrutture e Trasporti ha assicurato qualche giorno fa al sindaco di Benevento, Clemente Mastella, proprio riguardo ai fondi per mettere in sicurezza Ponte San Nicola, progettato da Riccardo Morandi.

Si apre dunque uno spiraglio per il viadotto beneventano chiuso al traffico diverse volte e ancora interdetto ai mezzi pesanti.

“Nell'ottica di questo piano nazionale di recupero dei viadotti c'è la possibilità di ottenere i fondi per il nostro ponte Morandi – ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Benevento, Mario Pasquariello -. Fondi ingenti per ristrutturare l'opera che collega la città al quartiere Capodimonte facendo si che possa rimanere aperto. Non dimentichiamo, infatti, che la commissione di tecnici che ne ha valutato le condizioni stabilì che dopo 18 mesi se non fossero stati realizzati i lavori necessari per la sicurezza saremmo stati costretti a chiuderlo. Il tempo sta passando, non vogliamo chiudere quel collegamento ed è dunque necessario lavorare per ottenere i fondi”.