"Non aspettiamo di vedere la morte, siamo responsabili"

L'appello dell'Arcivescovo Accrocca nel rito della Domenica delle Palme: rispettare le restrizioni

non aspettiamo di vedere la morte siamo responsabili
Benevento.  

"Chiedo a tutti un'adesione responsabile delle misure di sicurezza, so che pesano, ma sono necessarie".
Questo l'appello dell'Arcivescovo di Benevento Felice Accrocca nella domenica delle Palme.
Il pastore della chiesa beneventana ha celebrato il rito nella cattedrale (trasmesso da Tstv, la tv della Curia) e ha voluto indicare la strada per essere buoni cristiani: l'accettazione e la responsabilità.
Un messaggio importante ricco di verità e speranza.
"La Settimana non è Santa per lo splendore dei Riti, ma è davvero Santa quando noi sappiamo accogliere la Croce come mistero di amore. Anche accettare le restrizioni di questi giorni diventa per noi partecipazione di quel mistero. Vi chiedo un'adesione responsabile alle misure di sicurezza che sono necessarie.

Potremmo fare tutte le liturgie di questo mondo ma se per un agire incauto mettessimo a repentaglio la nostra vita e soprattutto quella degli altri allora il mistero sarebbe tradito e da santa la settimana diverrebbe infausta.
Per questo chiedo a tutti un'adesione responsabile alle misure di sicurezza. Non dobbiamo allentare la guardia. Potremmo pensare che la cosa non ci riguarda, e invece non è così. Per rendercene conto- prosegue- non deve succedere quel che è successo altrove dove la gente piange quasi in ogni famiglia persone. Non dobbiamo aspettare di vedere drammaticamente la morte all'opera per capire che la situazione è grave. Sarebbe da irresponsabili. Cerchiamo dunque di santificare anche così questa settimana. Venerdì nella processione avanzeró solo - conclude- ma questo non significa che la città non sia lì, accompagnando in preghiera. Anche in modo anomalo noi possiamo essere un corpo solo e un'anima sola".