Nuovo sito ed una radio web del Conservatorio

Varati numerosi provvedimenti dal Consiglio di Amministrazione del "Nicola Sala" di Benevento

nuovo sito ed una radio web del conservatorio
Benevento.  

Sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Nicola Sala di Benevento presieduto dal professore Antonio Verga numerosi provvedimenti per un forte rilancio delle proprie attività.

A partecipare per la prima volta al Consiglio è stato il neo direttore Giosuè Grassia, unitamente all’esperto ministeriale Massimo Santoro, alla rappresentante dei docenti Rossella Vendemia al delegato degli studenti Ernesto Tortorella con il supporto tecnico del direttore amministrativo Jonathan Zotti.

Sono stati ben dodici i provvedimenti approvati tra cui l’avvio delle procedure per dotare il Conservatorio di Benevento di Linee di indirizzo per la valutazione ed il miglioramento delle prestazioni energetiche dello storico edificio di Palazzo De Simone, bene vincolato dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali e recentemente beneficiario di un finanziamento di un milione di euro da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca assegnato al comparto dell’Alta Formazione Artistica e Musicale di cui fanno parte i Conservatori di Musica.

Approvate altresì le linee guida per il prossimo anno accademico così come varate nell’ultima seduta del Consiglio Accademico, presieduto dal Direttore Grassia.

Sono stati messi a punto, inoltre alcuni programmi di promozione del Conservatorio sul territorio denominati “Strenna musicale”, tra i quali la distribuzione di copie di Cd di produzioni dell’Istituzione conservate in grande numero nei propri archivi, per far conoscere ed apprezzare sempre di più sul territorio provinciale il Conservatorio Nicola. Su proposta del Presidente Verga saranno omaggiate di alcune copie anche due importanti realtà cittadine: il Museo del Sannio e la Biblioteca Provinciale.

Tra i progetti approvati anche la costruzione di un nuovo sito web ed una radio web del Conservatorio, che vedrà coinvolti anche numerosi studenti dell’Istituto.

Infine sono state approvate importanti collaborazioni sia con l’Istituto degli studi Atellani per la seconda edizione del Festival Francesco Durante, uno dei più grandi compositori della scuola napoletana del settecento e sia con altre istituzioni del territorio.

Infine sono stati emanati e pubblicati sul sito web del Conservatorio due Avvisi pubblici con manifestazione d’interesse per l’individuazione della figura di Responsabile della Sicurezza Prevenzione e Protezione e per quella di Tecnici abilitati per la progettazione architettonica per l’ottimizzazione degli spazi.

“Esprimo tutto il mio apprezzamento per le strutture didattiche e amministrative per il contributo, la dedizione ed l’attaccamento dimostrate da tutto il personale in questo momento delicato – ha dichiarato a conclusione del CdA il presidente Antonio Verga – sono convinto che giorno dopo giorno si apriranno nuove opportunità per il settore Afam, recentemente inserito nell’ultimo bando per i Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale - PRIN – quale soggetto proponente per progetti di ricerca di respiro nazionale. Al riguardo il Conservatorio Nicola Sala attiverà a breve un apposito ufficio ricerche, a supporto dei progetti da presentare, come quello in fase avanzata di digitalizzazione e conservazione dei documenti musicali medioevali compresi exsultet e pergamene miniate presenti in alcune biblioteche ed istituti culturali cittadini”.