Del Basso De Caro, lunedì l'interrogatorio in Procura

Il sottosegretario e la moglie hanno chiesto di comparire dinanzi ai Pm

del basso de caro lunedi l interrogatorio in procura
Benevento.  

Sarà l'occasione per far valere le proprie ragioni e depositare la documentazione che si ritiene necessaria. L'appuntamento è in programma lunedì prossimo, quando dinanzi al procuratore aggiunto Giovanni Conzo ed al sostituto Francesca Saccone compariranno, dopo aver chiesto attraverso il loro difensore, l'avvocato Marcello D'Auria, di essere interrogati, il sottosegretario alle Infrastrutture ed ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro, e la moglie Ida Ferraro, dirigente amministrativo del Rummo.

Come si ricorderà, entrambi erano stati destinatari, circa un mese fa, di un avviso di conclusione di un'indagine della Squadra mobile su fatti che risalgono al 2013, alla vigilia delle elezioni politiche, e rappresentano uno stralcio dell'inchiesta sui Servizi sociali del Comune, sfociata in quattro rinvii a giudizio. Nel mirino degli inquirenti sono finite alcune conversazioni intercettate, il cui contenuto ha indotto la Procura ad ipotizzare a carico di Del Basso De Caro una presunta tentata concussione ravvisata nel tentativo che avrebbe fatto sul dirigente generale del Rummo dell'epoca, Nicola Boccalone, perchè rimuovesse o trasferisse alcuni funzionari che la dottoressa Ferraro riteneva a lei ostili.

Per Ferraro un'ipotesi di voto di scambio che, contestata in concorso con il marito e Rita Cardone – è assistita dall'avvocato Federico Paolucci ed il suo interrogatorio, fissato per lunedì, è slittato ai giorni successivi – ,farebbe invece riferimento ad un possibile pacchetto di voti di cui sarebbe stata accreditata, in un colloquio tra le altre due persone, Rita Cardone, allora impiegata Asl aggregata al Rummo, dove sarebbe stata trasferita a distanza di tempo.

Dopo la pubblicazione della notizia da parte di Ottopagine, Del Basso De Caro era intervenuto dicendosi certo di poter dimostrare la sua  "assoluta estraneità a qualsiasi ipotesi di reato ipotizzata a mio carico, seppure nella forma del tentativo”.

Esp