Forchia sotto choc.La tragedia di Imma: lascia bimbo di 3 anni

Tir perde carico: la donna travolta da quintali di patate si è schiantata contro il guard rail

forchia sotto choc la tragedia di imma lascia bimbo di 3 anni

Inutili i soccorsi. Viveva ad Arienzo. L'incidente lungo l'Asse Mediano ad Acerra. Sotto choc la comunità

Forchia.  

Lascia suo marito Domenico e un bimbo di soli tre anni, Francesco, Imma Papa la 29enne di Forchia, residente ad Arienzo, morta oggi in un tragico incidente lungo l’asse mediano, nel territorio di Acerra. Ancora una croce sull’asfalto che si tinge di sangue su una strada ad alta percorrenza, troppo spesso teatro di drammatici incidenti.

Imma stava tornando a casa dal lavoro

Mentre rientrava a casa a bordo della sua Fiat 500 Bianca dopo il lavoro, e per cause al vaglio degli inquirenti, Imma Papa è stata investita dal contenuto del rimorchio di un camion all'altezza dell'uscita del centro commerciale “Le Porte di Napoli” tra Acerra e Afragola. Quintali di patate si sono improvvisamente riversate sull’asfalto, sono piombate al suolo mentre transitava la giovanissima. 

La giovane madre, "Una morte assurda"

La 29enne viveva ad Arienzo, in provincia di Caserta, insieme al marito Domenico con cui era sposata dal 2016 e il loro bimbo. La sua famiglia è molto nota nella sua terra d'origine. Era figlia di un vigile urbano, Giuseppe, particolarmente stimato in città. La comunità di Forchia si stringe intorno al padre, alla madre Raffaella, a Michele e Annalisa i suoi fratelli, al marito Domenico e al piccolo Francesco. Il corpo verrà sottoposto ad autopsia per stabilire l'esatta causa del decesso dopodiché potrà essere restituito alla sua famiglia per l'ultimo saluto nella sua terra d'origine. Sono centinaia i commenti sotto le sue foto sul suo profilo Facebook. “Un destino troppo crudele, una tragedia che non permette conforto per i suoi cari”, scrivono sul social, a rimarcare il dramma nel dramma di una giovane vita spezzata e di un piccolo di soli tre anni rimasto orfano di madre così prematuramente. 

Asse Mediano, paralisi e soccorsi

La circolazione è rimasta bloccata per ore con l’arrivo di forze dell’ordine, tecnici dell’Anas, sanitari e vigili del fuoco per provare a salvare la giovane madre. Tutto inutile. Imma non ce l’ha fatta. Secondo quanto ricostruito in una primissima fase dei rilievi un camion ha perso il carico di patate che ha invaso la corsia travolgendo la Fiat 500 bianca guidata dalla giovane che ha perso il controllo della vettura ed è andata a sbattere violentemente contro il guardrail. Coinvolti nell’incidente anche altre mezzi ed una motociclista, senza gravi conseguenze. I sanitari hanno prestato subito i primi soccorsi ai feriti, ma le condizioni di Imma sono apparse subito disperate. I vigili del Fuoco l’hanno estratta dalla vettura e consegnata a medici e infermieri.Priva di sensi Imma è stata trasportata in ospedale dove è spirata poco dopo. Sul posto il marito Domenico ed i familiari distrutti dal dolore. 

Il commento di Borrelli

Duro intervento quello del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che chiede chiarezza e certezze sulle condizioni del trasporto del materiale del mezzo coinvolto nell’incidente mortale di oggi. Saranno le forze dell’ordine ad accertare ogni aspetto del sinistro. “Oramai – aggiunge Borrelli riflettendo su una pratica diffusa ancora troppo in Campania – i trasporti effettuati in maniera contraria alle regole sono quasi la normalità. Le strade di Napoli e della provincia sono attraversate ogni giorno da furgoni, automobili e motocicli che trasportano merce in maniera pericolosa, sistemandola in bilico, non assicurandola in maniera sicura o posizionandola in maniera sporgente. In questo Paese si muore per “l’arrangiarsi” altrui, è il momento di dire basta prima che altri malcapitati perdano la vita a causa dell’imperizia altrui”.