"Sei in un video hard". Minacce e botte alla moglie, arrestato

Indagine dei carabinieri di San Bartolomeo in Galdo: ai domiciliari, a Roma, un 40enne

sei in un video hard minacce e botte alla moglie arrestato
Benevento.  

E' una storia di cui ci siamo occupati due mesi fa, il 9 ottobre, quando abbiamo raccontato l'avvio dell'indagine dopo la denuncia della donna. Un'inchiesta diretta dal sostituto procuratore Maria Dolores De Gaudio ed affidata ai carabinieri della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo, sfociata ora negli arresti domiciliari a carico del marito. Un 40enne al quale sono state attribuite le ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce nei confronti della moglie, prospettate in una ordinanza, firmata dal Gip, che i militari, in collaborazione con i colleghi della Stazione Roma Monteverde, hanno eseguito nella Capitale, dove l'uomo è ospite di una struttura di recupero.

Nel mirino degli inquirenti sono finiti i comportamenti vessatori e violenti che l'indagato avrebbe mantenuto nell’ultimo periodo nei confronti della malcapitata, minacciata di morte e costretta a vivere in uno stato di paura e a cambiare le proprie abitudini di vita.

Come si ricorderà, la poverina si era rivolta ai carabinieri dopo un episodio accaduto nella notte. Quando, secondo una prima ricostruzione, lui l'avrebbe svegliata e, urlando, le avrebbe detto di aver scoperto sul web un filmato e foto hard con lei protagonista. La coniuge aveva provato a difendersi, sostenendo che non era vero, ma il suo interlocutore, per tutta risposta, avrebbe alzato le mani e l'avrebbe picchiata.