Esami avvocato, le speranze degli oltre 200 candidati sanniti

Incontro in Tribunale con i commissari presenti alle prove fissate a Napoli dal 10 al 12 dicembre

esami avvocato le speranze degli oltre 200 candidati sanniti
Benevento.  

Sono oltre 200 i candidati, provenienti dall'Ordine degli avvocati di Benevento ed Ariano Irpino, iscritti all'esame di abilitazione alla professione forense, in programma a Napoli dal 10 al 12 dicembre. Tre le prove scritte: si parte con il Diritto civile, si prosegue con quello penale (in entrambi i casi con una doppia traccia) e, infine, un atto per il quale sarà possibile scegliere, oltre che quelli già ricordati, anche l'ambito amministrativo.

Il numero degli aspiranti legali include sia chi sosterrà l'esame per la prima volta (132) dopo aver concluso il praticantato – il dato è stato elaborato dalla segreteria del Consiglio dell'Ordine-, sia chi non ce l'ha fatta e, dunque, torna alla carica– nella scorsa sessione solo il 39% di promossi -, e coloro che, pur avendo conquistato il via libera per gli orali, non li hanno ancora sostenuti e si ripresentano per sicurezza.

Vigilia inevitabilmente carica di tensione e preoccupazione per i candidati, tantissimi dei quali hanno affollato nella tarda mattinata un'aula del Tribunale per l'incontro con i sette commissari di esame indicati dall'Ordine di Benevento e presentati dal presidente Alberto Mazzeo.

Si tratta degli gli avvocati Enrico Cicchetti (I sottocommissione), Oreste De Angelis (II), Gaetano Coduti (IV), Leopoldo Papa (VIII), Alfonso Lamberti (IX), Maria Esposito (XII) ed Ettore Marcarelli (XIII che saranno dislocati nei padiglioni della Mostra d'Oltremare, ai quali si accederà non in ordine alfabetico, ma sulla scorta di un sorteggio che ha già stabilito la posizione dei diversi candidati, in base al cognome, negli stessi padiglioni teatro delle selezioni che anche quest'anno interesseranno migliaia di persone.