Omicidio Parrella, in appello sarà ascoltato consulente del Pm

La decisione della Corte nel processo a Silvio Sparandeo, condannato a 16 anni

omicidio parrella in appello sara ascoltato consulente del pm
Benevento.  

Una settimana fa la relazione del Pg, la discussione dell'avvocato Angelo Leone, uno dei legali di parte civile, ed il rinvio ad oggi. Quando sarebbe stata la volta degli avvocati Grazia Luongo, per le parti civili, e dei difensori, gli avvocati Dario Vannetiello e Giusida Sanseverino, cui sarebbe seguita la sentenza.

E' andata diversamente, perchè la Corte di appello ha disposto la rinnovazione del dibattimento sollecitata dalla difesa, decidendo che il prossimo 31 gennaio venga ascoltato il consulente del Pm, il medico legale Stefania Bello, che aveva eseguito l'autopsia.

E' la novità che ha scandito il processo per Silvio Sparandeo, 30 anni, di Benevento, che il 19 ottobre del 2018 è stato condannato a 16 anni dal giudice Francesca Felaro, con rito abbreviato, perchè riconosciuto responsabile dell'omicidio volontario di Antonio Parrella, 32 anni, morto al Rummo il 27 luglio del 2017 per le conseguenze delle botte subite, la sera precedente, durante una festa di compleanno.

Un delitto al centro di un'indagine curata dalla Squadra mobile, sfociata, il 10 aprile del 2018, nell'arresto di Sparandeo. A suo carico un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, confermata dal Riesame, adottata dal gip Flavio Cusani, che, a differenza del Pm, aveva però qualificato l'omicidio come preterintenzionale.