Meningite, restano sempre gravi le condizioni della maestra

E' ricoverata a Napoli

meningite restano sempre gravi le condizioni della maestra
Benevento.  

Restano stazionarie, nella loro gravità, le condizioni della maestra d'asilo di Benevento - come anticipato ieri da Ottopagine - colpita dalla meningite. A preoccupare i medici dell'ospedale Cotugno, dove è ricoverata, è soprattutto una sepsi, una infezione generalizzata, che ha attaccato la 30enne, trasferita a Napoli dopo una prima tappa al Rummo, dove era stato prospettato un sospetto di meningite, successivamente confermato. Probabile la natura batterica, anche se per la definizione completa bisognerà attendere ulteriore analisi.

Ore di comprensibile apprensione e paura per i suoi famliari, inevitabile l'allarme che la notizia ha generato nell'opinione pubblica. 

Dall'Asl rassicurano, le procedure della profilassi, consistente nell'assunzione di antibiotici, sono già state avviate ed hanno riguardato tutti coloro chee sono entrati in contatto con la malcapitata. A cominciare dai suoi familiari e dai bimbi della struttura in cui la paziente lavora.

Non è il primo caso che viene registrato nella nostra provincia, era già accaduto, infatti, in passato. Un rischio, quello di contrarre la patologia, che ovviamente è possibile scongiurare attraverso campagne di vaccinazione che siano il più possibile diffuse.

P.S. Un consiglio all'Asl: di fronte ad una notizia che ha un fortissimo interesse pubblico, ulteriormente amplificato dalla sua pubblicazione sul web, sarebbe stato opportuno instaurare una immediata comunicazione istituzionale, evitando di affidarla sempre allo stesso 'registratore'.