Ai domiciliari, notato in strada a festeggiare la A: arrestato

Vincenzo D'Amore, 46 anni, fermato dai carabinieri

ai domiciliari notato in strada a festeggiare la a arrestato
Benevento.  

Lo hanno sorpreso in strada, dove non si sarebbe potuto trovare perchè ai domiciliari. Ma i festeggiamenti per l'imminente promozione in A del Benevento sono stati un richiamo irresistibile per Vincenzo D'Amore, 46 anni, di Benevento, già noto alle forze dell'ordine. E, pensando di passare inosservato, è uscito. Indossava un cappellino con visiera, ma ciò non ha impedito ai carabinieri della Compagnia di Benevento di riconoscerlo.

Erano mescolati, in borghese, ai tantissimi che in centro stavano attendo il fischio finale della gara per manifestare la loro gioia e, quando lo hanno incrociato, non hanno avuto alcuna difficoltà ad individuarlo. Lui è scappato, confondendosi nella folla, ma quando è rientrato presso la sua abitazione ha trovato i militari ad aspettarlo. Dichiarato in arresto per evasione, è stato sottoposto ai domiciliari su disposizione del sostituto procuratore Assunta Tillo. E' difeso dall'avvocato Gerardo Giorgione.

Nel pomerigio di ieri, invece, gli stessi carabinieri hanno rinvenuto nei pressi del cantiere per i lavori della rete fognaria vicino al Ponte Leproso, nascosto nell’erba, un piccolo contenitore in vetro con sei dosi di cocaina pura, numerate, pronte per essere smerciate. Droga per un peso di circa 5 grammi, resta da capire se fosse stata o meno lasciata lì occasionalmente.