Condannato per scippi e furti, misura aggravata: in carcere

Giuseppe Pizzone, 29 anni, di Benevento, era ai domiciliari

condannato per scippi e furti misura aggravata in carcere
Benevento.  

Avrebbe violato i domiciliari, ai quali era sottoposto, e per questo è finito in carcere. Misura aggravata per Giuseppe Pizzone (avvocato Gerardo Giorgione), 29 anni, di Benevento, arrestato dalla Squadra mobile e dalla Volante sulla scorta del provvedimento adottato dal giudice Fallarino a carico del giovane, condannato a 6 anni per una serie di scippi di telefoni cellulari, borse e portafogli.

Pizzone era stato colpito da una ordinanza di custodia agli arresti in casa, il 12 giugno del 2019, adottata in una indagine del sostituto procuratore Maria Colucci su più episodi accaduti tra gennaio e maggio.