"Voi sapete dove andare, ci dovete dare 100mila euro..."

Tentate estorsioni in Valle Caudina, 12 imputati valutano il ricorso a riti alternativi

voi sapete dove andare ci dovete dare 100mila euro

A luglio il blitz della Dda e dei carabinieri della Compagnia di Montesarchio

Benevento.  

“Sono sette mesi che i compagni stanno aspettando e voi sapete dove andare... ci dovete dare 100mila euro...”, avrebbero detto ad una delle vittime. Mentre con un'altra avrebbero rincarato la dose: “Se non fate quanto vi sto dicendo li conosco si potrebbero ritorcere contro di voi e vi alzate una mattina e trovate qualche colpo di arma da fuoco o vi incendiano come segnale”.

Parole di stampo minaccioso che corroborano l'inchiesta della Dda e dei carabinieri della Compagnia di Montesarchio, sfociata a luglio nell'esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare, su alcune tentate estorsioni, con l'aggravante di aver agevolato il clan Pagnozzi,  ai danni di sei attività commerciali a Moiano, Paolisi, Airola e Montesarchio. In particolare, due macellerie, un'impresa edile, un'avicola, un'agenzia di pompe funebri ed una ditta di impiantistica.

Nei giorni scorsi era in programma a Napoli, dinanzi al gup Federica De Bellis, l'udienza preliminare a carico delle dodici persone di cui il sostituto procuratore della Dda Luigi Landolfi ha chiesto il rinvio a giudizio. L'appuntamento è però stato rinviato al 9 dicembre per consentire agli imputati la possibilità di valutare il ricorso a riti alternativi.

Nel mirino degli inquirenti una serie di attentati compiuti tra settembre 2018 e febbraio 2019: colpi di pistola esplosi contro finestre, porte e serrande di abitazioni ed uffici dei titolari delle ditte, fiamme appiccate ai mezzi e, in un caso, all'altezza della camera da letto di una casa, e la deflagrazione di una bomba dinanzi ad un locale.

Sono impegnati nella difesa, tra gli altri, gli avvocati Ettore Marcarelli, Teresa Meccariello, Valeria Verrusio, Danilo Di Cecco, Giacomo Buonanno, Vittorio Fucci, Mario Cecere, Giuseppina Martini, Fabio Russo, Luca Truocchio e Nello Sgambato.