Raid vandalico al Megaparcheggio, fermati sette giovanissimi

Sono accusati di aver danneggiato una Fiat Panda del Comune di Benevento. In cinque denunciati

raid vandalico al megaparcheggio fermati sette giovanissimi
Benevento.  

Sette giovani, di 18, 15, 14 e 13 anni sono stati fermati dagli agenti della Polizia Municipale all'interno del Megaparcheggio di via del Pomerio, dove ci cono anche gli uffici tecnici e l'Anagrafe del Comune e danneggiato una vecchia Fiat Panda dell'Ente. È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri quando gli agenti hanno sorpreso i sette giovani che sono stati bloccati e accompagnati presso gli usffici dle comando della polizia locale per l'identificazione. Tra loro imputabili di danneggiamento il 18enne e quattro minorenni di 15e 14 anni, mentre altri due ragazzi di 13 anni non imputabili e affidati direttamente ai genitori.

Per i cinque ragazzi imputabili è scattata la denuncia per invasione di edificio pubblico e danneggiamento. “Voglio approfittare di questo episodio – ha dichiarato il comandante della municipale Fioravante Bosco – per ricordare ai ragazzi che nei fine settimana sono soliti commettere azioni contro il patrimonio pubblico o lasciarsi andare a comportamenti fortemente censurabili, che di queste condotte ne rispondono i loro genitori. Insomma – ha concluso Bosco - i genitori sono responsabili dei danni procurati dal figlio sia alle persone che alle cose. D’altro canto, i genitori devono fornire ai loro figli una corretta educazione, rispettosa delle regole giuridiche e sociali, rendendoli capaci di autogestirsi, nel rispetto di una convivenza  civile con il prossimo”.