Tribunale e udienze penali, un tabellone racconta ciò che succede

Avvocati e parti potranno essere informati sull'inizio della trattazione dei processi

tribunale e udienze penali un tabellone racconta cio che succede
Benevento.  

Forse sarebbe stato il caso di sceglierne qualcuno con uno schermo più grande, ma nel frattempo va registrata la novità, che rappresentata la traduzione, finalmente concreta, di un progetto che risale a mesi fa: l'installazione all'interno del Tribunale di un 'tabellone' attraverso il quale sarà possibile capire lo stato dell'arte delle udienze penali, quelle che dall'inizio della pandemia hanno inevitabilmente offerto i maggiori problemi sul versante degli assembramenti.

Questa mattina il montaggio di un monitor al piano terra che farà il paio con quello che sarà presente al primo piano, dove sorgono le aule. Poco più di 38mila euro il costo dell'operazione, finanziata dalla Cassa forense: un'idea coltivata sin dal suo insediamento dal presidente dell'Ordine forense, Stefania Pavone, messa a punto a settembre e depositata nel dicembre del 2020, che ha incrociato il consenso dei vertici del Tribunale. Il punto di partenza di un iter burocratico che è andato avanti per mesi non senza difficoltà, adesso terminato.

Sul 'tabellone' compariranno ogni giorno le udienze in programma dinanzi ai vari giudici, ognuno dei quali avrà a disposizione, con il suo cancelliere, un tablet attraverso il quale sarà aggiornata la situazione, permettendo agli avvocati e alle parti di avere contezza di ciò che sta accadendo relativamente ai processi ai quali sono interessati. Il sistema entrerà in funzione dopo la necessaria formazione, affidata all'Ordine, che si occuperà anche di informare ed assistere i propri iscritti sul funzionamento di una App che dovranno scaricare, avendo così anche la possibilità di essere avvisati sui tempi di inizio delle loro udienze.

“Quando tutto sarà pronto, organizzeremo una cerimonia di inaugurazione, spero nel giro di una settimana, alla quale inviteremo il nuovo presidente della Cassa forense, Valter Militi”, annuncia il presidente dell'Ordine degli avvocati, Pavone, che aggiunge: “Finalmente ce l'abbiamo fatta, non è stato semplice”.