Bombola gpl in fiamme, carabiniere sannita salva un'anziana

E' accaduto ad Amantea. Due marescialli spengono l'incendio e mettono al sicuro la pensionata

bombola gpl in fiamme carabiniere sannita salva un anziana

E' sannita uno dei carabinieri che ieri mattina è intervenuto in una palazzina di Amantea, in provincia di Cosenza nella quale si era sviluppato un incendio. Si tratta del maresciallo Enrico Caporaso, originario di Tocco Caudio, in servizio presso la Stazione carabinieri di Amantea che insieme ad un collega, il maresciallo capo Tommaso Cerza, sono riusciti a spegnere il rogo divampato in un appartamento a causa del malfunzionamento di una bombola di gpl. Caporaso e Cerza, dopo l'allarme lanciato dalla centrale operativa del 112, sono intervenuti insieme ad un'altra pattuglia in via Santa Maria. Scesi dall'auto hanno immediatamente notato le fiamme su un balcone al secondo piano. La bombola era completamente avvolta dalle fiamme. È stato a quel punto che i due sottufficiali hanno raggiunto l'appartamento nel quale hanno trovato in stato di agitazione la proprietaria, una pensionata del posto subito affidata ad altri due militari che nel frattempo stavano allertando gli altri condomini per evacuare lo stabile. Dopo aver inutilmente provato a spegnere le fiamme con degli estintori, i due militari hanno tirato fuori la bombola da una sorta di armadietto ed hanno chiuso la valvola per arrestare il flusso di gas. Manovra eseguita in modo corretta nonostante le fiamme avessero già invaso l'ambiente circostante. E' andata male, invece, alle divise dei due carabinieri che sono rimaste danneggiate dal fuoco.
Successivamente, sul posto sono accorsi i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la bombola. Fortunatamente, nessuna conseguenza per la proprietaria e gli altri condomini che non hanno potuto fare altro che ringraziare i carabinieri per l'intervento immediato.

Al.Fa