JazzArt Festival, un successo per la prima edizione

Spazio a nomi del jazz di grande richiamo internazionale

jazzart festival un successo per la prima edizione
Paduli.  

Si è conclusa la prima edizione della kermesse artistico-musicale “JazzArt Festival”, che si è svolta a Paduli nei giorni 6-7 agosto. La manifestazione, nonostante le difficoltà causate dalle condizioni meteorologiche avverse ha avuto l’atteso consenso di pubblico, con un risultato più che positivo. L’obiettivo principale del progetto era quello di dar vita ad un festival di arti performative musicali ed artistiche in generale, aperto alla partecipazione di più realtà sociali capaci di interagire in un contesto creativo ed organizzativo, nonché di rafforzare la crescita e la divulgazione dell’arte e contemporaneamente rivitalizzare gli spazi e i luoghi in cui il festival si realizzava. Centrato anche l’obiettivo di far conoscere attraverso questo festival le bellezze artistiche, storiche e naturali del nostro territorio, coniugando arte e tradizione. Risulta evidente che al successo ottenuto hanno contribuito la partecipazione di quanti hanno creduto fortemente nel progetto del Direttore Artistico Umberto Aucone e dell’amministrazione comunale padulese, che ha investito in una manifestazione dall’alto spessore artistico e musicale. I ringraziamenti vanno a chi si è prodigato in modo fattivo per la riuscita dell’intero evento. 

Queste le parole del Direttore Artistico al termine di JazzArt Festival 2016: “Un grazie da parte mia a tutto lo staff organizzativo, agli artisti, pittori, ballerini e musicisti che si sono esibiti e che hanno sentito tutto l’affetto del pubblico, che nonostante le condizioni atmosferiche ha fatto registrare una presenza numerosa e calorosa. Ringrazio, inoltre, la stampa locale che ci è stata vicina e ha posto la dovuta attenzione mediatica all’evento, riservandoci gli spazi giusti con grande sensibilità e disponibilità”.

Dal punto di vista musicale la kermesse ha dato spazio a nomi del jazz di grande richiamo e dalle indubbie capacità artistiche, riconosciute non solo a livello nazionale, ma anche internazionale. Il tutto si è svolto in una cornice incantevole e d’eccezione qual è il Palazzo Ducale padulese e la meravigliosa villa comunale.

Nei prossimi giorni, fino al 17 agosto, le stanze del Palazzo Ducale resteranno aperte per dare a tutti la possibilità di visitare le opere dei pittori che hanno reso magica ed incantevole questa prima edizione di JazzArt, quindi, restano esposte al pubblico negli orari previsti, ed in particolare durante tutte le sere di festa. Sarà possibile visitare: "I Propri Altri" di Luigi Zotti; "Artisti al Palazzo", rassegna di arti figurative a cura di Massimilano Mascolini; la mostra fotografica "Terre Nostre" di Futuridea; "Interplay"- mostra fotografica di Pasquale Palmieri e Antonio Volpone. Esposte nel Palazzo Ducale padulese in questi giorni anche le opere (molte delle quali inedite) dell’illustre pittore sannita Antonio Mastronunzio.