"La via Francigena del Sud da Paduli a Greci"

Le conclusioni della due giorni organizzata dall'associazione di Buonalbergo

la via francigena del sud da paduli a greci
Paduli.  

Domenica sera si è conclusa a Paduli la due giorni organizzata dall’associazione “Via Francigene del Sud di Buonalbergo” in collaborazione con tante associazioni locali ed i comuni del protocollo d’intesa che vanno da Paduli a Greci”. Sono stati due giorni intensi di attività, che hanno visto la partecipazione di oltre 50 persone partiti il 23 Aprile da Castelfranco in Miscano, ed attraversando i comuni di Ginestra degli Schiavoni, Casalbore, Buonalbergo, Sant’Arcangelo Trimonte sono giunti domenica sera alle ore 18,00 a Paduli, dove ad accoglierli oltre all’amministrazione comunale di Paduli vi erano anche quasi tutti sindaci o i loro delegati dei comuni che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa, per partecipare alla tavola rotonda presso il palazzo ducale dal tema “La via Francigena del Sud da Paduli a Greci”.

Il Sindaco di Paduli, nel ringraziare tutti per la partecipazione ha evidenziato l’importanza di tale iniziativa riepilogando le attività che l’amministrazione ha messo in atto con gli altri comuni, in quanto questa è una delle iniziative che in futuro potrebbe tradursi in un’occasione di sviluppo sul territorio, cosa già avvenuta al nord, poiché essendo partiti in anticipo da qualche decennio, la “via Francigena”, è già diventata meta di molti pellegrini. Molte sono le cose ancora da fare ma l’entusiasmo non manca e sicuramente saremo vigili ed attenti nell’intercettare i finanziamenti per la messa in sicurezza del tracciato e per la valorizzazione del territorio.

Zaccaria Spina, sindaco di Ginestra degli Schiavoni nonché Presidente della Comunità Montana del Fortore ha condiviso subito tale iniziativa ed ha rimarcato come questa possa essere da apripista per tante altre.

L’assessore Manganiello del Comune di Ariano, ente capofila tra i comuni del protocollo d’intesa, ha confermato l’importanza di tale iniziativa ed ha proposto per il futuro anche la istituzione di cammini sopportati con guide turistiche che sappiamo rappresentare al meglio il nostro territorio.

Gli altri interventi dei rappresentati dei comuni di Buonalbergo, Greci e Castelfranco in Miscano sono stati finalizzati nel congratularsi innanzitutto con gli organizzatori di tale evento, che hanno saputo ricalcare quello dello scorso anno tenutosi il 23 e 24 aprile, manifestando la volontà di istituzionalizzarlo e quindi ripeterlo ogni anno, confermando la volontà delle proprie amministrazioni nel sostenere il progetto della valorizzazione della Via francigena.

Il capogruppo del Comune di Paduli Mario Ranaldo, che ha guidato l’arrivo a Paduli ha ringraziato tutti per la partecipazione ed in particolare la cantina di Verlingieri Pierantonio, visitata dai “camminatori”, che ha messo a disposizione una degustazione di prodotti tipici locali oltre al vino di proprio produzione

Il Vice Sindaco del Comune di Paduli, Rocco Pietro Vessichelli, ha rimarcato che i comuni del protocollo d’intesa hanno condiviso ed approvato il tracciato della via Francigena del sud da Paduli a Greci, con i relativi sub Tracciati, inviandolo alla regione Campania affinché, essa possa tenerne conto approvandolo senza stravolgerlo, poiché oggi, molti s’inventano che la via francigena passa per il proprio territorio, quindi bisogna restare vigili ed evitare che qualcuno cali dall’alto percorsi inesistenti.

Il vice sindaco, ha aggiunto che per valorizzare al meglio la via francigena si è costituita a Paduli l’associazione “Novum Iter – rete Francigena” nominando Presidente Simone Inserra che insieme all’amministrazione di Paduli si attiverà per una serie di iniziative che verranno intraprese sul territorio comunale di Paduli e non solo, e con la collaborazione delle altre associazioni presenti negli altri comuni, affinché insieme si possa rappresentare al meglio questo progetto.

Dopo la tavola rotonda, nello splendido cortile del palazzo ducale,vi è stata anche a Paduli, così come negli altri paesi una degustazione di prodotti tipici locali.