Mazzariello (FI): "Troppi furti a Montesarchio, ora basta"

"Famiglie visitate più volte, con bambini ormai spaventatissimI"

mazzariello fi troppi furti a montesarchio ora basta
Montesarchio.  


"Bisogna intervenire con risposte concrete, tempestive. Non ci si può rassegnare a questo andazzo criminale o “consolarsi” con la constatazione che, un po' ovunque, ormai, funziona in questo modo. A “Forza Italia”, alle tante persone perbene che vivono in questo paese tale condizione non è più ammissibile. Chiediamo risposte”. 
Aniello Mazzariello, Commissario cittadino dei berlusconiani di Montesarchio, ad intervenire per sollecitare sulla questione criminalità. “Ebbene si – insiste il vertice dei forzisti cittadini – a Montesarchio si sta registrando, da qualche tempo a questa parte, una forte recrudescenza di eventi che preoccupano fortemente l'ambiente. Abbiamo una circolazione di droga tra i giovani che sta toccando punte di allarme. Ed i furti sono, ormai, all'ordine del giorno. Vi è un caso limite che voglio sottolineare – insiste il leader dei forzisti cittadini – Ed è quello di una famiglia che è stata visitata, nei giorni scorsi, per la terza volta dai ladri, in tutte le occasioni vedendosi portare via importanti beni. La piccola della famiglia, una bambina di otto anni, oramai, ha una vera e propria fobia. Ripeto, è un caso limite ma emblematico: dobbiamo trovare delle soluzioni”. 
E, a tal riguardo, Mazzariello ne suggerisce un paio 
“Innanzitutto valuteremo di promuovere, attraverso una ampia attività di raccolta firme, la istituzione di un Commissariato della Polizia di Stato in paese. Il Comando Compagnia dei Carabinieri, infatti, ha giurisdizione su ben 25 paesi del territorio caudino e vitulanese e, nonostante l'ottimo e proficuo lavoro profuso, ha difficoltà a fronteggiare la complessità di una tale macro-area che spazia dalle porte di Benevento città al confine con la provincia di Caserta. In più sollecitiamo una piena messa in funzione del sistema di videosorveglianza che, come da nostre informazioni, non sarebbe pienamente operativo. Ripeto – ancora Mazzariello – Probabilmente questa globale situazione si rinviene anche in altri contesti ma non possiamo abbracciare la filosofia del “mal comune mezzo gaudio” pur di consolarci. Non possiamo rassegnarci a questa costante discesa verso il basso della qualità della nostra vita”