Rinnovate le cariche del gruppo politico "Paduli Nuova"

Posto l'accento sulla situazione politica del paese e sullo stato del centro storico

rinnovate le cariche del gruppo politico paduli nuova
Paduli.  

Martedì scorso il gruppo politico Paduli Nuova si è riunito in assemblea per decidere, come da statuto appena approvato, in merito alle cariche di rappresentanza. Terminati i ritmi concitati e le urgenze della campagna elettorale il gruppo entra ora in una fase più riflessiva che, come promesso fin dagli inizi, porterà ad un impegno concreto, di lungo termine, nella politica e nella società padulese.

L'assemblea ha individuato, in affiancamento al consigliere Antonio Sarno, tre portavoce pro-empore: Pierluigi Zotti, Concettina Ranaldo e Michelino Luongo. Ha votato inoltre un coordinamento composto da Gerardo Ranaldo, Maurizio Luongo, Ciriaco Rossetti, Giovanni Limongelli e Giosuele Piscopo.

“In un contesto in cui l’attività politica ed amministrativa a Paduli è ridotta al nulla – si legge in una nota -, si faranno carico di promuovere e rilanciare le tematiche che l’associazione politica ha sempre incoraggiato e che ogni giorno diventano più urgenti: dal degrado e l’abbandono delle zone rurali, alle politiche di sviluppo del territorio, ormai ridotte a poco più di uno slogan, data l’inefficiente ed inconsistente programmazione politica dell’amministrazione in carica. Paduli Nuova si interroga in questo periodo anche sul futuro del centro storico di Paduli e sprona l’amministrazione ad uscire dall’immobilismo, in particolare alla luce di imminenti interventi che potrebbero svuotarlo delle poche funzionalità che gli restano, riducendolo ad un borgo fantasma”.