Il Fermi si trasforma in un grande laboratorio artigianale

Fase conclusiva per l'alternanza Scuola-Lavoro. De Cunto: "Il ruolo della scuola è orientare"

il fermi si trasforma in un grande laboratorio artigianale
Montesarchio.  

La riforma della “Buona scuola” ha reso obbligatorio anche per gli alunni dei licei l’attuazione di 200 ore di alternanza scuola-lavoro nell’ultimo triennio di studio. L’Istituto Scolastico “E.Fermi” di Montesarchio ha organizzato un percorso, programmato insieme con la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e che termina il prossimo 7 maggio. Il piano terra verrà trasformato in un grande laboratorio artigianale dove gli alunni saranno impegnati in attività di ceramica tradizionale, ceramica sperimentale, sartoria, feltro, artigianato tecnologico, fiorista, liuteria, restauro, bioarchitettura.

Il dirigente scolastico del liceo Fermi Giulio De Cunto, ospite negli studi di Ottomattina, ha ribadito l’importanza di questo progetto e che il ruolo della scuola, in una società caratterizzata dalla diffusione di dati, è quello di insegnare ad orientarsi ed assumere spirito critico anche rompendo quelli che sono gli schemi tradizionali.

“Di certo queste attività svolte in un liceo non hanno la stessa valenza di quelle praticate in un istituto professionale dove ha un significato più pertinente - precisa De Cunto - ma per i nostri studenti questa iniziativa rappresenta comunque un percorso formativo e di crescita in quanto i ragazzi impegnati imparano a lavorare in situazioni diverse, sviluppando le loro capacità lavorando in gruppo”.

giodin