Migranti: la Prefettura revoca il bando per 3mila nuovi arrivi

Regole cambiate: no alle 56 domande presentate

migranti la prefettura revoca il bando per 3mila nuovi arrivi
Benevento.  

Il ministero dell'Interno ha modificato le regole dell'accoglienza migranti sul territorio, con la direttiva 9806 del 23 luglio scorso. Con la direttiva dunque non hanno ragione di esistere i vecchi bandi emanati per accogliere migranti sul territorio. Un bando, per 3mila posti, era stato aperto su Benevento il 3 aprile del 2018 dalla prefettura, che aveva dato mandato al Servizio Amministrazione, Servizi Generali e attività contrattuali di esperire una procedura di gara per richiedenti asilo. La Commissione, composta da 5 esperti, aveva ricevuto ben 56 domande di interessati all'accoglienza, ma pochi giorni dopo la direttiva del Viminale ha di fatto modificato il quadro, con l'obiettivo di ottimizzare e contenere i costi dell'accoglienza.
L'obiettivo del Viminale sono improntati al risparmio, con livelli di prestazione differenziati per i richiedenti asilo, con connessioni tra le piccole strutture che operano sui territori al fine di concedere servizi mettendosi in rete e rideterminare le basi d'asta per l'erogazione dei servizi sulla base dei prezzi standard stabiliti da Anac.
Dunque, condizioni cambiate sostanzialmente rispetto a quando la prefettura, in quel periodo guidata da Paola Galeone, aveva aperto la procedura di gara per l'accoglienza di 3mila migranti, come ribadito anche dal ministero, interpellato dalla Prefettura sull'opportunità di proseguire col bando: “revocate”, la risposta.
Di qui il prefetto Cappetta ha revocato la procedura di gara.