Leghisti sanniti a Roma: "Solo noi lottiamo per i cittadini"

Amministratori leghisti alla manifestazione anti governo: "Difendiamo le nostre tradizioni"

leghisti sanniti a roma solo noi lottiamo per i cittadini
Benevento.  

Anche i leghisti sanniti a Roma da Salvini, come da resconto inviato nel post manifestazione: "Ha preso parte alla manifestazione "Orgoglio italiano" contro il governo Conte bis, svoltasi ieri pomeriggio a Roma nella meravigliosa cornice di piazza San Giovanni, anche la delegazione del gruppo autonomo leghista di Benevento.
La compagine leghista è stata rappresentata dagli attivisti Nicola Santamaria ed Alfonso Muscetti, assistiti dagli amministratori, rispettivamente di Benevento e San Martino Sannita, Pina Pedà e Giovanni Integlia Tombino.
Pullmino e diverse auto private sono partite di buon mattino da Benevento per supportare, energicamente, l'importante kermesse romana, dove il centrodestra si è compattato ed unito nelle figure di Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi e in tutti quei dirigenti ed amministratori che hanno un primario obiettivo: mandare a casa questo governo popolarmente illegittimo.
200.000 ed oltre persone da tutta Italia hanno riempito, in un clima festoso e famigliare, piazza San Giovanni - un tempo luogo simbolo della sinistra - con un tripudio di tricolori e di bandiere di partito dove, con un attaccamento a tratti commovente, i leitmotiv principali sono stati: "elezioni subito" e l'inno di Mameli.
Sono stati ricordati con un momento di raccoglimento i due poliziotti barbaramente uccisi a Trieste, Matteo Demenego e Pierluigi Rotta.
La scritta "una patria da amare e difendere" presente sul palco ha fatto da sfondo agli interventi avvenuti secondo il seguente ordine: i due sindacalisti della Polizia Penitenziaria, i governatori del centrodestra ed infine i leader di Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega.
Il punto di vista di Nicola Santamaria: «"Oggi in piazza chi non si vuole arrendere al governo delle poltrone, tasse e dell'invasione" faccio mie le parole del segretario federale Matteo Salvini perché, a mio modo di vedere, l’unico modo di combattere l’evasione fiscale è abbassare le tasse, l'unica valida opzione per combattere l'immigrazione clandestina sono i porti chiusi e la continuazione del decreto sicurezza. Era importante essere presenti e portare l'enfasi della battaglia politica dal nazionale al cittadino - è giunto il momento di consegnare l'avviso di sfratto anche a Palazzo Mosti».
Asserisce Alfonso Muscetti: «Una piazza colorata di patriottismo scalda il cuore ed infonde coraggio per le tante sfide che il centrodestra dovrà affrontare. Dobbiamo recuperare l'orgoglio di essere italiani ponendo fine al processo di decadenza della civiltà occidentale. Solo il recupero e la difesa delle nostre secolari tradizioni permette la creazione di una società giusta ed accogliente col diverso. Desidero concludere ringraziando tutti i sanniti presenti ieri pomeriggio a Roma».