Abbandono cuccioli. Assessore Orlando: "Piaga da debellare"

Dopo il caso dei 3 cagnolini trovati in un sacco della spazzatura: "Abbandono è condanna a morte"

abbandono cuccioli assessore orlando piaga da debellare
Benevento.  

A seguito dell’increscioso abbandono di tre cuccioli in un sacco nero e salvati da un operatore ASIA, Anna Orlando assessore con delega al randagismo, esprime tutta la sua rabbia e il suo rammarico. “Questa vicenda mi tocca profondamente, prima che da assessore come essere umano. L’abbandono degli animali è una piaga da debellare. Chi abbandona gli animali è un criminale.” L’assessore amante degli animali, è andata più volte al canile di Solopaca per verificarne, in prima persona, le condizioni. Oltre ad aver accertato lo stato ottimale del canile, si sta attivando per una campagna di sensibilizzazione volta all’adozione degli animali domestici. Orlando, che da tempo è in stretto contatto con le associazioni di volontariato che operano sul territorio, esprime gratitudine e stima verso di esse: “Sono angeli, instancabili nel loro impegno, li ringrazio per la loro disponibilità” Ma non solo associazioni, l’impegno dell’assessore si sta svolgendo in sinergia tra più livelli. Ci sono state infatti delle riunioni presso la sede polizia municipale in presenza del comandante Fioravante Bosco, a cui hanno partecipato membri della polizia municipale, veterinari dell’ASL e le associazioni di volontariato, dove ha potuto confrontarsi sulle problematiche inerenti al randagismo. “La qualità di una società si misura da come tratta i più deboli. Ho grande fiducia nei valori dei beneventani, ma combatterò chi calpesta la dignità di un animale indifeso. Invito tutti ad adottare, a farsi il dono di quell’amore puro che un animale sa dare. Per quelli che non possono tenerli con sé, li esorto ad essere cittadini responsabili, abbandonare un animale è condannarlo a sofferenza, smarrimento e morte”.