Memushaj: "A Benevento mi sono scontrato con De Zerbi"

"Restammo tre mesi senza parlarci. Nel Sannio mi è mancata l'empatia con la piazza"

memushaj a benevento mi sono scontrato con de zerbi
Benevento.  

Ai colleghi del Corriere dello Sport ha parlato Memushaj, attuale centrocampista del Pescara. L'ex giallorosso si è soffermato sull'esperienza di Benevento, svelando qualche retroscena: “Dopo qualche mese avevo già nostalgia di Pescara. A volte un calciatore rende di più o meno a seconda dell'empatia con la piazza. Te ne accorgi subito, a me basta anche l'emozione di una passeggiata in centro. Comunque a Benevento ci sono andato perché mi voleva Baroni, mentre Zeman si era capito che non sarebbe strappato i capelli senza di me. All'inizio bene, poi ho avuto dei contrasti con De Zerbi. Gli avevo chiesto di dirmi se ero importante, altrimenti me ne sarei andato. Lui rispose che lo ero, ma poi non lo dimostro con i fatti. Ci fu uno scontro, restammo due, tre mesi senza parlarci. Lui è un po' rancoroso”.