Ricci: "Non smettiamo di crederci, vogliamo vincerle tutte"

L'attaccante ieri è stato ospite a Ottogol: "Avere i tifosi dalla nostra parte ci rende più forti"

ricci non smettiamo di crederci vogliamo vincerle tutte
Benevento.  

E' tornato a giocare con continuità, grazie anche al passaggio al 4-3-1-2. Bucchi gli ha disegnato il ruolo alle spalle di Coda e Armenteros, con il chiaro intento di renderlo una spina nel fianco delle difese avversarie, oltre che a essere un valido elemento nel ripiegamento. Ieri sera Federico Ricci è stato ospite di Ottogol e il suo commento sulla sfida persa con il Palermo è stato chiaro: 

"C'è tanta amarezza: siamo scesi in campo con la voglia di vincere a tutti i costi. Purtroppo non è bastato. Nel primo tempo abbiamo dominato, ma il gol realizzato nel finale da Nestorovski ci ha fatti andare negli spogliatoi con tanta rabbia. Nella ripresa siamo rientrati cercando di dare continuità a quanto fatto nella prima parte, la prestazione è stata più che positiva ma alla fine è arrivata la sconfitta. Il calcio è questo. Dopo una partita del genere non sei demotivato, ti rendi conto che non sei affatto inferiore a squadre forti come il Palermo. E' stata una serata storta in cui non siamo riusciti a capitalizzare le numerose occasioni create. La squadra c'è sia fisicamente che mentalmente. L'arbitro? Sicuramente in più di un'occasione ha lasciato andare". 

RUSH FINALE - "Ci aspettano cinque battaglie in cui dobbiamo cercare di fare più punti possibili. Non smettiamo di crederci, andremo a Verona per fare un'ottima partita. I tifosi? Averli dalla nostra parte ci rende più forti. Contro il Palermo sono stati belli, ci hanno applaudito perché hanno apprezzato la nostra prestazione nonostante la sconfitta". 

STAGIONE PERSONALE - "Posso dare di più. Quest'anno è stato caratterizzato da alti e bassi: adesso sto facendo bene e voglio continuare così. Un voto preferisco darmelo alla fine del campionato. Il nuovo ruolo? Mi trovo bene sulla trequarti, è una zona dove posso fare male".