Benevento, i giallorossi all'Itis per discutere di Fair Play

Incontro formativo per gli studenti che hanno accolto i calciatori con grande entusiasmo

benevento i giallorossi all itis per discutere di fair play
Benevento.  

Mattinata particolare per Coda, Caldirola e Ghigo Gori. I tre giallorossi si sono recati all'Istituto Tecnico Industriale per discutere di Fair Play e alimentazione, dinanzi a una ricca platea di studenti che gli hanno rivolto anche numerose domande di tutti i tipi, a partire dall'argomento trattato fino a ciò che avviene lontano dagli spogliatoi. Inutile raccontare l'entusiasmo dei giovani, i quali hanno assalito gli stregoni con richieste di autografi e selfie. Il primo a parlare è stato l'estremo difensore Gori: “La nostra alimentazione prevede delle limitazioni. E' basata essenzialmente su carboidrati e proteine. Quando ci alleniamo di mattina facciamo una ricca colazione, per poi recuperare la sera. Per noi lo stato di salute è importante perché strettamente legato alla prestazione, quindi cerchiamo di evitare bevande zuccherate e dolci. Poi ovviamente uno strappo alla regola ci sta. Cosa provo nel parare un rigore? E' un'emozione grandissima, pari a un gol segnato”.

Subito ha preso parola il centrale difensivo Caldirola: “Il Fair Play? E' importante sempre rispettare gli avversari e l'arbitro, anche se spesso vado oltre perché gioco con foga cercando sempre di dare il massimo. Sono arrivato a Benevento a gennaio, la città mi ha accolto bene e personalmente non mi aspettavo tutto questo calore che credo sia una cosa bellissima”.

Ha chiuso bomber Coda: “Sin da piccolo mi hanno insegnato dei valori positivi che ho portato con me per tutta la vita. Noi cerchiamo di fare altrettanto attraverso un comportamento corretto sul terreno di gioco. I rigori? Adesso prima di calciarli penso al cucchiaio con il Verona (ride ndr), a parte gli scherzi è sempre un momento caratterizzato da grande responsabilità. Segnare sotto la Sud è un'emozione bellissima”.