Benevento-Inzaghi, c'è feeling

Il casting della società non si è ancora concluso, previsti incontri con Dionisi, Nesta e Longo

benevento inzaghi c e feeling
Benevento.  

Continua il sondaggio per individuare la figura giusta alla guida del Benevento. Tanti gli incontri tra gli uffici di Avellino e i ristoranti napoletani per il duo Vigorito – Foggia. Sul taccuino del diesse sportivo ci sono nomi di spessore ma anche figure pronte ad emergere nel calcio che conta. Unico denominatore la giovane età. Su questa non si discute. Vigorito vuole l’erede di De Zerbi. E al di là delle sue dichiarazioni in conferenza stampa (“Non prenderò un allenatore da tv”) non è escluso che si vada proprio verso questa direzione. Dopotutto il patròn è bravo a depistare con il solo scopo di lavorare in tranquillità. Impossibile però per il Benevento, oramai squadra appetibile a tutti. Tra gli incontri già archiviati quelli con Italiano, Stellone e Inzaghi. Ma ci sarà posto anche per Dionisi, Longo e Nesta. Per non lasciare nulla al caso. Eppure a super Pippo è bastata una serata per far breccia nel cuore del presidente. Lui avanza, sarà difficile per chi dovrà ancora far visita al patròn rubargli il posto. Grande amico di Foggia, Inzaghi proprio ieri ha preso un volo Formentera-Napoli. Era in vacanza nella sua meta preferita, ma non appena è arrivata la chiamata del direttore sportivo non ha esitato, pronto eventualmente ad abbracciare la nuova avventura. Il feeling c’è stato, pochi secondi per i saluti formali e subito sotto con il lavoro: dalle strutture sannite all’organico giallorosso. Non è escluso che Pippo venga in città proprio in questi giorni per prendere visione dei vari quartier generali della strega. Che sia proprio lui il nuovo allenatore del Benevento? Gli exit poll del calcio lo danno per favorito, e al di là del suo contratto in essere col Bologna, lui è pronto a rescindere. E Vigorito? Chissà che non sia già “innamorato”.