Benevento, l'ottimo approccio di Foulon

Primi apprezzamenti per l'esterno che vuole ambientarsi sempre di più nella realtà sannita

benevento l ottimo approccio di foulon
Benevento.  

E' ancora presto per esprimere giudizi, ma nessuno può mettere in dubbio che Daam Foulon abbia cominciato in maniera positiva la sua esperienza in giallorosso. Se il buongiorno si vede dal mattino, allora questo ragazzo può far ben sperare il suo allenatore che già ieri ha cominciato a tesserne le lodi dopo la buona prestazione offerta contro la Reggina. Il belga si è subito calato nella realtà sannita, aspetto non affatto scontato: stiamo parlando pur sempre di un ragazzo di ventuno anni che non aveva mai vissuto un'esperienza fuori dalla sua nazione prima d'ora. 

Nonostante il Belgio sia la capolista del ranking Fifa, da quelle parti sanno bene che per sfondare nel calcio bisogna emigrare nei campionati europei più importanti. Foulon se lo aspettava e la chiamata dalla serie A è stata come un raggio di luce, testimoniato dall'umiltà con la quale è arrivato a Benevento. Per prima cosa ha voluto conoscere la città, postando sui social numerose foto dei vari monumenti con annesso bacio romantico alla compagna nei pressi della basilica della Madonna delle Grazie.

Poi è passato all'idioma: è impensabile ambientarsi bene in un luogo se non se ne conosce la lingua, quindi via all'acquisto di numerosi libri per imparare al più presto l'italiano. Già su Instagram si è sforzato nel dire la sua dopo il test con la Reggina con un "bravo ragazzi, continuiamo così". C'è ancora da migliorare, ma la strada è quella giusta. 

Poi il campo. Foulon ha mostrato grande personalità, forza e gamba sulla fascia sinistra di difesa. Un innesto che piace e che continua a destare curiosità, in attesa di vederlo all'opera in campionato, dove il tasso tecnico delle avversarie è decisamente diverso. I margini di miglioramento sono evidenti, con Foggia che ammira da lontano questa scommessa che potrebbe rivelarsi vincente dopo averla seguita a lungo. In fondo il Benevento non è affatto nuovo a simili intuizioni e chissà, magari potrebbe arrivarne qualche altra prima della chiusura del mercato.