Vantaggio sfumato in 15 giorni, ora la Strega si gioca tutto

La piazza è pronta a stringersi attorno al Benevento nel match più importante della stagione

vantaggio sfumato in 15 giorni ora la strega si gioca tutto
Benevento.  

Il Benevento si è trovato a giocarsi la salvezza contro una compagine che, per nomi e ambizioni, doveva trovarsi in una posizione di classifica nettamente diversa. Il Cagliari nella prima parte di stagione è stato stabilmente in zona retrocessione, basti considerare che il girone d'andata l'ha chiuso con quattordici punti in classifica. La Strega non ha saputo gestire il vantaggio accumulato, anche se ha tenuto botta fino a due settimane fa: alla trentesima giornata, infatti, il divario tra giallorossi e rossoblu era di ben otto punti. Il rilancio del Cagliari è avvenuto con il match interno disputato con il Parma lo scorso 17 aprile, quando è riuscito a conquistare la vittoria nei minuti di recupero dopo che al novantesimo stava addirittura perdendo per 3-2. Un ko gli avrebbe tagliato definitivamente le gambe, ma le marcature di Pereiro e Cerri l'ha rilanciato con forza. Negli ultimi quattro incontri, la truppa di Semplici ha conquistato dieci punti mentre il Benevento soltanto uno. E' sfumato così il vantaggio, con i giallorossi che adesso si trovano da soli al terzultimo posto in classifica. 

C'è da mangiarsi le mani, di imprecare per non aver amministrato al meglio un vantaggio ottenuto viaggiando sopra le righe nel girone d'andata. Ma questo non è il tempo per piangere sul latte versato, soprattutto perché domenica c'è uno scontro diretto che vale una intera stagione. I giallorossi hanno chiesto alla società di poter anticipare il ritiro pregara (leggi qui per l'approfondimento), in modo da fare quadrato. Quest'oggi daranno il via alla preparazione in un clima di grande concentrazione. Tutta la piazza è pronta a stringersi forte attorno al Benevento che sarà chiamato a dimostrare di meritare la permanenza in serie A. Al di là di tattiche o moduli, che in simili circostanze lasciano il tempo che trovano, ci si aspetta una prova di grande carattere e orgoglio per tentare di battere una squadra forte e in forma come quella cagliaritana. Sarà difficilissimo, ma la Strega crede nell'impresa così come la sua gente.