Under 17, il Benevento si sbarazza dell'Ascoli con un poker

Gran bella prestazione dei giallorossi che nei primi dodici minuti hanno realizzato tre reti

under 17 il benevento si sbarazza dell ascoli con un poker
Benevento.  

Benevento – Ascoli 4-1

Benevento (4-2-3-1): Quartarone; Gentile, Moccia (1'st Seminara), Bottiglieri, Todisco (25'st Strazzullo); Talia, Citarella (32'st Caserta); Bracale (32'st Foggia), Agnello (32'st Giampaolo), Gennarelli (25'st D'Agosto); Olimpio (17'st Gondola). A disp.: Savignano, Pellegrini. All.: Formisano

Ascoli (4-3-3): Bolletta; Marucci, Campoli (17'st Genovese), Panariello, Maffione (1'st D'Ainzara); Gurini (17'st Galletta), Zenelaj (28'st Stragapede), Ceccarelli (39'st Di Marco); Re (28'st Manni), Riccio, Pescicolo. A disp.: Petricca, Cisternino. All.: Seccardini

Arbitro: Barbiero di Campobasso
Assistenti: Chianese e Caianello di Napoli

Marcatori: 2'pt Gennarelli (B), 6'pt Citarella (B), 12'pt Olimpio (B), 21'pt Ceccarelli su rig. (A), 16'st Olimpio 

Fuochi d'artificio per l'under 17 del Benevento che, sul sintetico dell'Avellola, si è sbarazzata dell'Ascoli con il netto risultato di 4-1. Positiva la prestazione dei ragazzi di Formisano, capaci di mettere il turbo dopo le due sconfitte d'inizio campionato rimediate contro Frosinone e Roma. I due successi più che convincenti ottenuti con il Crotone nella scorsa giornata e oggi con i bianconeri, mostrano che i giovani ragazzi classe 2003 hanno incanalato la strada giusta. 

Alla vigilia dell'incontro l'Ascoli era considerato un avversario temibile, capace di ottenere sei punti in tre partite con undici gol realizzati. La squadra allenata da Seccardini, però, è stata travolta dal Benevento che in soli dodici minuti ha realizzato ben tre reti. 

Ad aprire le danze è stato Gennarelli dopo due giri di lancette: l'esterno offensivo giallorosso ha portato la sua squadra in vantaggio grazie a una precisa punizione da posizione defilata. L'Ascoli ha provato a reagire e al 5' Ceccarelli ha impegnato Quartarone con un tiro dalla distanza che l'estremo difensore sannita ha facilmente parato. Un minuto dopo è giunto il bis che ha portato la firma di Citarella, bravo a capitalizzare in rete un suggerimento di Agnello su sviluppo d'azione su palla inattiva di Talia. 

Il Benevento si è rivelato insaziabile, tanto che al 12' ha siglato il tris con Olimpio che, lanciato da Todisco, non ha lasciato scampo a Bolletta per il tre a zero. 

La truppa di Formisano ha abbassato i ritmi, i bianconeri ne hanno approfittato: al 21' l'arbitro gli ha concesso il calcio di rigore a causa di un fallo commesso da Gentile su Pescicolo. A gonfiare la rete dagli undici metri è stato Ceccarelli, accorciando di fatto le distanze. 

La Strega ha cercato di chiudere la partita: al 37' Agnello si è contraddistinto con un'azione personale, ma il suo sinistro ha fatto al barba al palo. Al 40' grande apertura di Talia per Gennarelli che ci ha provato al volo, trovando la pronta opposizione di Bolletta. 

Nella ripresa il Benevento ha controllato al meglio l'incontro, chiudendo i conti al 18' con il solito Olimpio che ha capitalizzato un suggerimento di Agnello, portando il risultato sul definitivo 4-1. 

E' una vittoria importante per l'under 17 che balza a quota sei punti in classifica. Nella prossima giornata sarà di scena sul campo del Perugia.