Under 17, pari tra Benevento e Napoli

Bella e convincente prestazione degli stregoni contro un avversario di livello

under 17 pari tra benevento e napoli
Benevento.  

Benevento - Napoli 1-1

Benevento (4-2-3-1): Quartarone; Bracale (37'st Seminara), Moccia, Bottiglieri, Todisco; Strazzullo, Talia; Giampaolo (13'st Caserta), Gennarelli, Gondola (25'st D'Agosto); Olimpio. A disp.: Savignano, Barilotti, Pellegrini, Gentile, Citarella. All.: Formisano 

Napoli (4-3-3): Baietti; Vitiello, Barba, Sepe, Cirillo; Rossi (12'st Ambrosio), De Martino, Iaccarino; D'Agostino (27'pt De Simone), Acampa (1'st D'Angelo), Umile (33'st Somma). A disp.: Ammaturo, Carannante, Natale, Vergara, Assalve. All.: Carnevale 

Arbitro: Leone di Barletta
Assistenti: Peluso di Nola e Pulzone di Avellino 

Marcatori: 18'pt Umile (N), 6'st Gondola (B)

Note: Espulso al 48'st Talia (B)

Nel derby giocato questo pomeriggio all'Avellola tra Benevento e Napoli c'è stato solo un vincitore: l'equilibrio. I giallorossi sono scesi in campo con grande voglia di riscatto dopo le sconfitte rimediate contro Trapani e Pescara. L'atteggiamento è stato quello giusto, dato che sin da subito la truppa di Formisano ha aggredito gli avversari alla ricerca del vantaggio. La prima fase del match è stata caratterizzata da questo andamento, con i partenopei che si limitavano a difendersi e a ripartire. Proprio così è arrivato il gol che ha sbloccato la sfida dopo diciotto minuti di gioco: cross dalla destra sul quale non è riuscito ad arrivare Moccia, il centrale difensivo ha sfiorato di testa la sfera che è andata a finire sui piedi di Umile; l'esterno offensivo azzurro, da ottima posizione, non ha lasciato scampo a Quartarone per il vantaggio. 

Il Benevento non si è fatto sopraffare dalla delusione e ha continuato a macinare gioco, venendo meno nella fase di finalizzazione. E' riuscito a sporcare i guanti di Baietti solo al 37', con un insidioso tiro - cross di Talia che l'estremo difensore azzurro ha deviato in angolo. 

Nella ripresa gli stregoncini hanno aumentato la pressione, sfiorando incredibilmente il pareggio al 4': Talia mette al centro un forte cross rasoterra pescando Gennarelli al centro dell'area, l'attaccante - a pochi passi dalla porta - non ha agganciato bene il pallone, sprecando una clamorosa occasione. Il gol, però, era nell'aria ed è arrivato meritatamente due minuti dopo, quando lo stesso Gennarelli si è fatto strada in area, in seguito a un contrasto la palla è finita sui piedi di Gondola che ha siglato di prima intenzione il classico gol dell'ex. 

La sfida è proseguita senza esclusione di colpi. Formisano ha rafforzato il centrocampo inserendo Caserta al posto di Giampaolo. Il Napoli è venuto fuori alla distanza, sfiorando il vantaggio solo nel finale. Al 43' Quartarone si è opposto egregiamente a una punizione di Iaccarino. Sul successivo calcio d'angolo ci ha provato Vitiello con un colpo di testa che l'estremo difensore giallorosso ha deviato fuori con un bel colpo di reni. 

L'occasione più ghiotta, però, è stata del Benevento al 45': dal limite dell'area Caserta ha servito D'Agosto che si è inserito bene nella fitta maglia della difesa partenopea, a tu per tu con Baietti, però, ha spedito la sfera sul fondo. 

Nel finale non è mancato un po' di nervosismo, con qualche battibecco di troppo: a farne le spese è stato Talia che è stato espulso per doppia ammonizione. La sfida è terminata 1-1, con un po' di rammarico per il Benevento che voleva portare a casa una vittoria importante dopo le recenti sconfitte. Positivo l'atteggiamento di tutto il collettivo che nella prossima giornata sfiderà il Lecce in trasferta.