Benevento, partenza col botto nella Viareggio Cup

I giallorossi liquidano l'Euro New York e sono primi nel girone. Giovedì c'è la Juventus

benevento partenza col botto nella viareggio cup
Benevento.  

Benevento - Euro New York 3-0

Benevento (3-5-2): Volzone; Giobbe (9′st Sparandeo), De Caro, Rutjens; Notaristefano (12′st Cannavaro), Cavaliere (32′st Ziello), Volpicelli (32′st Chiacchio), Donnarumma, Rillo (9′st Conte); Santarpia (9′st Parisi), Pinto (32′st Cuccurullo). A disp.: Barone, Migliarotti, Marchetti, Eletto, Ronga, Casillo. All.: Nicola Romaniello

Euro New York (3-5-2): Best; Rodriguez (24′st Kazberuk), Maiello, Canalicchio; Konate (12′st Canali), Ponieman (32′st Baskakov), Buljubasic (12′st Vargas), Ziyaev (24′st Balsamo), Previte; Briscoe (32′st Yanes Jr), Santucci (22′st Giardina). A disp.: Barrios, Vilcini, Deich, Yanez, Fuller, Anthony, Kulas, Valenti. All.: Joe Balsamo

Marcatori: 25′pt Pinto (B), 45′pt Notaristefano (B), 30'st Cavaliere (B)

Esordio col botto per il Benevento nel prestigioso torneo di Viareggio. Sul manto erboso di Fornacette, la truppa di Romaniello si è imposta con il netto punteggio di 3-0 sulla compagine americana dell'Euro New York. Ad aprire le danze è stato Pinto dopo venticinque minuti di gioco. Al 37' i giallorossi sono andati vicinissimi al raddoppio con un forte tiro di Rillo sul quale Best ha risposto presente. Il bis, però, è giunto al 45' quando Notaristefano ha insaccato con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. 

Nella ripresa il Benevento ha gestito il risultato, riuscendo anche a siglare il tris al 30' con Cavaliere con la complicità dell'estremo difensore avversario. Quattro minuti più tardi è stata la traversa a fermare i giallorossi, colpita da Donnarumma. 

E' un successo molto importante per i sanniti che balzano al primo posto nel girone, considerato il pareggio tra Juventus e Rijeca. Giovedì pomeriggio è in programma la sfida con i bianconeri: sarà importante ottenere un risultato positivo per poter sperare nel passaggio del turno. 

Ivan Calabrese