Benevento, sconfitta amara per la Primavera contro il Perugia

I giallorossi fanno la partita, ma sbattono sulla difesa umbra. La decide Pietrangeli

benevento sconfitta amara per la primavera contro il perugia
Benevento.  

Benevento – Perugia 0-1

Benevento (4-3-3): Carriero; Onda (29'st Peluso), Pastina, De Caro, De Siena; Mirante (15'st Balsamà), Nembot (15'st Eletto), De Luca (29'st Fall); Rimoli (8'st Dublino), Di Serio, Mancino. A disp.: Picerno, Rillo, Cannavaro, Pinto, Santarpia, Zagari, Federico. All.: Bovienzo

Perugia (5-3-2): Guerri; Santini, Laborie, Stramaccioni, Pietrangeli, Martinelli; Settimi, Battistelli (1'st Odishelidze), Barbarossa F. (31'st Orlandi); Barbarossa A. (31'st Vagnoni), Cavaliere. A disp.: Conte, Giordano, Righetti, Bagnolo, Metelli, Leite Correia. All.: Pagliari

Arbitro: Maranesi di Ciampino

Assistenti: Barone di Roma 1 e Bartolomucci di Ciampino

Marcatori: 33'st Pietrangeli (P)

E' una sconfitta che brucia parecchio alla Primavera del Benevento quella maturata questo pomeriggio contro il Perugia. I grifoni sono scesi in campo con un atteggiamento attendista, schierandosi con un 5-3-2 che ha creato grandi difficoltà ai giallorossi in fase offensiva. La nutrita retroguardia avversaria non lasciava spazi, portando gli attaccanti sanniti all'errore. La truppa di Bovienzo ha tenuto in mano il pallino del gioco per larghi tratti della contesa. La prima azione degna di nota è avvenuta al 22' con una punizione di Pastina che ha sfiorato di poco il palo alla sinistra di Guerri. Nella ripresa la musica non è affatto cambiata, con i sanniti che hanno cercato con insistenza il gol senza trovarlo. Di Serio era troppo solo in avanti, tra l'altro raddoppiato dai difensori biancorossi senza che gli lasciassero spazio. A quel punto il Benevento ha cercato di fare male sulle corsie esterne, ma non è riuscito a pungere. Dopo quattro giri di lancette ci ha provato Mancino, ma la sua conclusione ha sorvolato la traversa. Il Perugia si è reso pericoloso sulle ripartenze, in particolare al 12' quando Barbarossa A. ha approfittato di un passaggio proveniente dalle retrovie per andare al tiro, ma Carriero ha risposto presente. Al 14' ci ha riprovato lo stesso attaccante, trovando ancora una volta l'opposizione dell'estremo difensore giallorosso. La Strega ha continuato a spingere, ma al 33' ha subito la rete degli ospiti, realizzata da Pietrangeli sugli sviluppi di un calcio di punizione. Nei minuti finali i giallorossi hanno cercato di evitare la sconfitta, senza riuscirci. E' un risultato amaro che chiude il 2018 in maniera non felice. Adesso ci sarà la sosta natalizia: i giallorossi riprenderanno il cammino contro il Frosinone il prossimo 19 gennaio.

Ivan Calabrese