Buon compleanno IVPC Rugby Benevento: 53 anni di gloria

Il 3 dicembre del 1966 fu fondata la società che adesso è guidata da Rosario Palumbo

buon compleanno ivpc rugby benevento 53 anni di gloria
Benevento.  

Buon compleanno IVPC Rugby Benevento. Il 3 dicembre è una data speciale. Nel 1966 nasceva quella che è diventata la società sportiva sannita più vincente. Scudetti giovanili, partecipazione ai massimi campionati italiani e soprattutto tanti atleti dati alle varie nazionali.

Quella dei biancocelesti è una storia fatta di sacrifici, di passione e sogni molto spesso realizzati. L'IVPC Rugby Benevento non è solo una società sportiva ma una grande risorsa per la città di Benevento e per l'intero Sannio. I rugbisti non si sono mai tirati indietro nemmeno quando c'era da spalare fango e aiutare i più bisognosi come accaduto nel 2015 in occasione dell'alluvione.

Lo Stadio Pacevecchia è da sempre punto di ritrovo e la palla ovale è diventata occasione di riscatto sociale per molti ragazzi in città. Perché il rugby non è solo una passione ma uno stile vita. E' uno dei motivi perché la dormiente è da tutti conosciuta come la città della palla ovale. Una storia che prosegue anche con risultati sportivi tra alti e bassi, ma sempre con l'orgoglio di appartenere ad una storia da difendere fortemente.

“I nostri colori sono ragione di vita. L'attaccamento alla maglia è il segreto dei nostri successi. La storia che viene tramandata va custodita gelosamente e difesa sia in campo che fuori. L'IVPC Rugby Benevento è un pezzo importante della città e io sono orgoglioso di essere il presidente”. Parole del massimo dirigente Rosario Palumbo, alla guida della squadra da ormai due lustri e pronto a proseguire la sua avventura con la fantastica famiglia della palla ovale. “Mi sono arrivati messaggi da ogni parte del mondo. Ringrazio tutti quelli che oggi hanno avuto un pensiero per noi ma in particolare quegli uomini e quei ragazzi che nel 1966 decisero di far nascere una società che ha dato tanto alla città. Non erano tempi semplici. Portare a Benevento un gioco così anglosassone era una grande sfida. A 53 anni di distanza possiamo dire che quel gruppo dirigente e quei giocatori quella sfida l'hanno vinta. Grazie a tutti loro”.