Abusivismo: al via la demolizione di una villa

360 metri a Cellole: era usata come casa delle vacanze, costruita su un terreno vincolato

abusivismo al via la demolizione di una villa
Cellole.  

E' iniziata con il coordinamento della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere la demolizione di una villetta abusiva ubicata a Cellole, nel Casertano, oggetto di una sentenza passata in giudicato. L'immobile, che si sviluppa su un piano per un'estensione di 360 metri quadrati, era usato come casa per le vacanze dai proprietari; i giudici l'hanno dichiarato abusivo in quanto edificato in una zona coperta da diversi vincoli, tra cui quello paesaggistico e idrogeologico. In una nota, l'ufficio giudiziario guidato dal Procuratore Maria Antonietta Troncone, sottolinea che "prosegue la doverosa attivita' di demolizione di manufatti abusivi consentendo il ripristino dell'integrita' del territorio in una provincia in cui a lungo e' stata praticata e alimentata l'illegalita'".