«Non torno con te». E lui le incendia la casa

Follia a Bacoli. Sgomberate tre palazzine. Arrestato un 30enne pregiudicato

non torno con te e lui le incendia la casa
Bacoli.  

Ha dato fuoco alla casa in cui viveva la sua ex compagna che, per l'ennesima volta, si era rifiutata di tornare con lui. E' accaduto a Bacoli dove un 30enne, con alle spalle precedenti per rapina (era infatti ai domiciliari) è finito a Poggioreale dopo essere stato arrestato. Dovrà rispondere ora delle accuse di incendio doloso e maltrattamenti in famiglia.

IL FATTO. L'ex compagna dell'uomo finito in carcere, aveva deciso di trasferirsi in un'altra abitazione perché il rapporto si era ormai deteriorato. Ciò nonostante, il 30enne non aveva mai smesso di importunare la donna che, puntualmente, respingeva ogni avance. L'ultimo rifiuto ha però scatenato la follia del pregiudicato che ha incendiato l'appartamento della donna.

ATTIMI DI TERRORE. Quelli vissuti da decine e decine di persone, impressionate dalle fiamme che fuoriuscivano dalle finestre e dal balcone dell'abitazione. Subito è scattato l'allarme. Qualcuno ha segnalato al 112 l'incendio in corso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Monte di Procida e i vigili del fuoco di Monte Ruscello. I pompieri hanno domato l'incendio e proceduto in via precauzionale a evacuare 3 palazzine, complessivamente 25 persone, al termine delle operazioni rientrate poi regolarmente in casa.

L'ARRESTO. I militari invece nel frattempo hanno rintracciato il 30enne, ricostruendo che poco prima aveva minacciato telefonicamente la compagna di incendiare la sua abitazione se non fosse tornata da lui: al suo rifiuto, era passato ai fatti. E' stato arrestato per incendio doloso e maltrattamenti in famiglia ed è stato condotto nel carcere di Poggioreale.