Sulla strada col pancione a 16 anni: costretta da un coetaneo

La promessa: ti amo e ti sposerò

sulla strada col pancione a 16 anni costretta da un coetaneo
Napoli.  

Sfruttava una rumena giovanissima, la costringeva a prostituirsi. Gli agenti della Polizia Municipale hanno fermato un giovane, gravemente indiziato del reato di sfruttamento della prostituzione minorile a carico della coetanea. Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura per i Minorenni di Napoli il ragazzo, insieme alla madre e alla sorella, sfruttava la ragazzina con la promessa di sposarla. La giovane era costretta a prostituirsi anche durante la gravidanza e in prossimità del parto. La ragazzina doveva vendere il proprio corpo anche quando la figlioletta era piccolissima. A tenerla in custodia in quel caso erano due donne. L'incubo è finito a settembre, quando la rumena ha raccontato tutto. Le due donne e il giovane aguzzino si sono dati alla fuga portando con sé la neonata e solo dopo ore di ricerche le due donne sono state trovate e arrestate. Anche il 16enne dopo serrate ricerche è stato fermato e portato nel carcere di Nisida.