Incendio sulla Domitiana, gente in strada per paura

Dalle prime indagini la matrice è dolosa, forse stessa regia dell'incedio di Monteruscello

incendio sulla domitiana gente in strada per paura

Chiusa dalla polizia municipale di Pozzuoli la Domiziana con il traffico che è stato fatto defluire su viale dei Platani.

Pozzuoli.  

Una colonna di fumo altissima e le fiamme che lambiscono le abitazioni, tanto da indurre la gente a scendere in strada per la paura. E' l'ennesimo incendio nel territorio di Licola. Dopo l’incendio di ieri che ha interessato Monteruscello questa volta sono due i focolai nei pressi del depuratore di Cuma. Chiusa dalla polizia municipale di Pozzuoli la Domiziana con il traffico che è stato fatto defluire su viale dei Platani. Sul posto tre squadre dei vigili del fuoco di Monterusciello, la Polizia Municipale di Pozzuoli e i Carabinieri Forestali.  Ad andare a fuoco sterpaglie e vegetazione incolta.  Un vasto incendio sta interessando da qualche ora i canneti che costeggiano la statale Domitiana nella zona tra Licola e Varcaturo, in provincia di Napoli.
 Lunghe lingue di fuoco si sono innalzate sui due lati della strada, visibili a distanza, che hanno creato tensioni e paure tra i residenti. Le fiamme hanno lambito l'area del depuratore di Cuma, una scuola e la chiesa parrocchiale di Licola, oltre ad alcune abitazioni. Gli interventi tempestivi hanno evitato che attaccassero la zona abitata. Al momento la situazione è sotto controllo, anche se rimangono attivi alcuni focolai su più punti.
Secondo una prima indagine dei pompieri sembra più che probabile la matrice dolosa e non è escluso che si possa trattare della stessa regia criminale del rogo di ieri che ha interessato il quartiere di Monterusciello.